RANDAZZO: SI ATTENDE IL PARERE DELLA REGIONE SULLA CASERMA DEI VIGILI DEL FUOCO

Ore di attesa a Randazzo. L’Ufficio legale della Regione avrebbe consegnato il parere che il Dipartimento regionale della Protezione civile ha chiesto per chiarire se i vigili del fuoco e il Comune devono pagare, o meno, l’affitto della nuova caserma, di proprietà della Regione. La problematica era scoppiata quando il sindaco Ernesto Del Campo, con il Consiglio comunale, aveva lanciato l’allarme: «I locali sono già pronti per esser inaugurati – conferma il primo cittadino – ma ci hanno detto che la legge prevede che la Regione conceda in comodato d’uso gratuito i propri locali solo per servizi scolastici o sanitari. Quindi, sia noi per l’ufficio di Protezione civile, che i vigili del fuoco dovremo pagare l’affitto. Assurdo. Per questo ho già incontrato il prefetto di Catania». Intanto Cgil, Cisl e Uil protestano: «Si sta perpetrando un ulteriore scippo nei confronti della nostra città. La caserma dei vigili del fuoco rischia di restare una cattedrale nel deserto. L’inaugurazione e la consegna era prevista per il 26 giugno, ma inspiegabilmente il sindaco non ha firmato il necessario protocollo con i vigili del fuoco, quando in qualità di massima autorità di protezione civile può benissimo consegnare subito la caserma dei vigili del fuoco». «Non credo proprio – replica Del Campo – che i vigili del fuoco si insedierebbero in un locale senza la necessaria autorizzazione. Per un servizio così importante non ci si può dividere, ma lavorare insieme affinché si risolva, senza gravare sulla tasche dei cittadini».

Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 07-08-2010