RANDAZZO: RIGIDI CONTROLLI E DUE NUOVE AUTOBOTTI PER LA FORESTALE

0

Giro di vite da parte della Guardia Forestale di Randazzo nella lotta per contrastare gli incendi boschivi. Il comandante del Distaccamento, Alfredo Spartà, ha disposto rigidi controlli affinchè i privati e gli enti rispettino l’ordinanza del Sindaco, dott. Ernesto Del Campo, che obbliga tutti i possessori , terreni agrari pascoli ed aree incolte, a provvedere al decespugliamento e alla rimozione delle erbe secche, di arbusti e di eventuali rifiuti, in quanto ritenuti possibili cause di innesco e propagazione di incendi. Oltre a ciò qest’anno le Guardie Forestali e gli addetti antincendio potranno contare su 2 nuove autobotti che andranno ad impinguare l’autoparco della forestale di Randazzo. “Si tratta – ci dice il comandante Spartà – di due autobotti in grado anche di trasportare anche il personale nel luogo degli incendi. Entrambi vanno ad impreziosire un parco vetture antincendio fino ad oggi costituito da un’autobotte ed un “Bremach” in grado di trasportare fino a 700 litri di acqua”. A salvaguardia dei boschi anche quest’anno ci saranno i 2 elicotteri della postazione all’interno del demanio Sciarone. Uno dei problemi rimane sempre la viabilità soprattutto nelle strade di campagna dell’Etna, che spesso non è agevole neanche per i mezzi della forestale. “L’estate scorsa – ci dice il sindaco, Ernesto Del Campo – è stata micidiale. Gli incendi hanno distrutto decine di ettari di macchia mediterranea. Accolgo con favore quindi l’iniziativa della forestale che servirà certamente a limitare il fenomeno. Devo però anche invitare i cittadini ad evitare ogni atto che possa essere causa di incendio”.

Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 10-06-2009