RANDAZZO: MARTEDI E GIOVEDI DUE MISTERIOSI BLACK OUT AI TELEFONI; SI PRESENTA UN PROGETTO;

0

Monta la polemica a Randazzo per il black out dei servizi telefonici che si sono verificati martedì e giovedì scorsi. Numerosi cittadini ci hanno segnalato che martedì mattina non funzionavano i telefonini Tim e Tre. Parecchi gli utenti che si sono lamentati perché anche i telefoni della rete fissa si sarebbero ammutoliti. Il disservizio sarebbe durato praticamente l’intera mattinata e solo intorno alle ore 13 tutto sarebbe tornato normale. Giovedì invece ad andare in tilt è andata la rete internet. In punti non precisati del paese l’adsl, già lenta di suo per vecchi motivi, non ha funzionato del tutto, ed a farne le spese sono stati il Comune, impossibilitato a comunicare per via telematica, le banche e l’Ufficio postale che non hanno potuto fornire parecchi servizi. Anche giovedì intorno le ore 13 ogni cosa è tornata al proprio posto, e così nel pomeriggio interminabili file di utenti presidiavano alcune banche. A questo punto è scoppiata la polemica. «Telefonando alla Telecom – ci dicono molti nella cittadina – un operatore ha soltanto raccolto la segnalazione senza però dare spiegazioni». Neanche al Comune sono riusciti ad avere notizie d allora il sindaco Ernesto Del Campo sente il dovere di protestare: «Noi abbiamo rispetto del lavoro di tutti. – ci dice – e quindi anche dei vertici Telecom che sono i primi a sapere che se non funzionano telefoni e computer oggi il “mondo” si ferma. Se si è trattato di guasti improvvisi e gravi è stato un peccato non essere riusciti ad averne notizia, avremmo ringraziato chi è intervenuto. Ma se si è trattato di due interruzioni causate da lavori già programmati, la Telecom aveva sicuramente il dovere di avvertirci in tempo». Gaetano Guidotto Fonte “La Sicilia” del 28-11-2009

RANDAZZO: PRESENTAZIONE PROGETTO SULLE “ECO – INNOVAZIONI”

Il Parco Scientifico e Tecnologico della Sicilia presenterà oggi a Randazzo, nell’aula consiliare “Falcone e Borsellino” dalle 16, il progetto Agro-Environmed, cofinanziato dal programma europeo Med, che ha l’obiettivo di trasferire alle aziende agroalimentari “eco-innovazioni”, tecnologie innovative per la sostenibilità ambientale. Tra queste, quelle relative all’approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili, alla razionalizzazione del ciclo delle acque e al riutilizzo degli scarti.

Fonte “La Sicilia” del 28-11-2009