RANDAZZO: LA “FESTA DEGLI ALBERI” PER SALVAGUARDARE L’ECOSISTEMA

Una grande festa utile per apprezzare il lavoro del Corpo forestale della Regione siciliana e per coltivare il rispetto e la passione verso la natura. È stato tutto questo la “Festa degli alberi” organizzata nel “Plesso Cappuccini”del – l’Istituto Santa Giovanna Antida di Randazzo, che dipende dell’Istituto Comprensivo “E. De Amicis” guidato dal preside Salvatore Malfitana. Alla festa, finalizzata per stimolare la cultura dell’ambiente e del rispetto per il territorio, che in fondo è la sola condizione essenziale indispensabile per la salvaguardia della natura, hanno partecipato illustri ospiti. Oltre al personale scolastico e ai bambini hanno partecipato Vincenzo Crimi, già ufficiale del Corpo Forestale, divulgatore ambientale ed autore di diversi libri sull’ambiente e la natura, l’ispettore Giuseppe Pasqua, comandante del Distaccamento Forestale di Randazzo e l’ispettore forestale Nello Leonardi. E se il comandante Pasqua si è particolarmente soffermato sui compiti istituzionali del Corpo forestale, Crimi ha spiegato ai bambini l’importanza degli alberi nell’ecosistema e lo straordinario contributo che forniscono per la vita. Poi i canti dei bambini a suggellare il clima di festa. Infine la messa a dimora di una piantina nel giardino antistante l’Istituto, non solo per ricordare la festa, ma per coinvolgere i bambini che, guardandola crescere rigogliosa e soprattutto curandola, impareranno a ritrovare quel sentimento di appartenenza con la natura. GAETANO GUIDOTTO  Fonte “La Sicilia” del 13-12-2018