RANDAZZO, IL SINDACO: «LA RSA DEVE ESSERE RIAPERTA, NON RICONVERTITA»

«Voglio, se possibile, – afferma il sindaco Sgroi – contribuire costruttivamente al dibattito che vede il Pd chiedere la riconversione della nostra Rsa in Covid hospital. Che senso ha – affermato – trasformare una struttura già dotata di tutti i requisiti per ottenere l’agibilità e l’accreditamento come Rsa, in un Covid hospital che può essere, invece, realizzato in qualsiasi altro posto? La nostra Rsa, tra l’altro unica nel territorio (l’Asp ne ha soltanto due e l’altra si trova nel Calatino) sarà sicuramente complementare alla Sanità in un momento tragico come questo, per dare aiuto ai tanti anziani che non hanno il Covid, ma che hanno ugualmente bisogno di cure per tutte le altre patologie».

Il sindaco Sgroi, nel suo intervento, fa riferimento alle interrogazioni che il segretario regionale del Pd e deputato all’Ars dello stesso partito, Anthony Barbagallo, ha annunciato che avrebbe presentato all’assessore alla Salute Ruggero Razza, chiedendo la riconversione in Covid hospital degli ex ospedali di Linguaglossa e Randazzo. GAETANO GUIDOTTO Fonte “La Sicilia” del 21-11-2020

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.