RANDAZZO: IL SINDACATO DI POLIZIA SAP DONA VIVERI ALLE PERSONE IN DIFFICOLTA’

In questi giorni di “lockdown”, dove molte famiglie si trovano in grande difficoltà economica, a Randazzo la generosità ha i colori del sindacato della Polizia di Stato. I rappresentanti provinciali del “Sap”, Sindacato autonomo di polizia, infatti, hanno deciso di effettuare una raccolta di viveri di prima necessità e consegnarli alla Città di Randazzo, affinché vengano destinati a quelle famiglie che si trovano in difficoltà economica. E la scelta della città non è stata casuale. «In momenti di emergenza per tutti come questo – infatti ci spiega il medico superiore della Polizia di Stato Domenico Firringa che è randazzese – spesso si pensa principalmente ai grandi centri, dimenticando le periferie. Io sono randazzese ed insieme ai miei colleghi del sindacato abbiamo deciso di consegnare i viveri che avevamo raccolto alle famiglie della cittadina medievale. Una iniziativa – conclude – che si inquadra anche nell’ottica della grande collaborazione che c’è sempre stata con l’Amministrazione del sindaco Francesco Sgroi».

E così a Randazzo sono arrivati scatoloni di generi alimentari a lunga conservazione per essere consegnati all’Associazione San Basilio, come ci conferma segretario provinciale del Sap, Antonio Basile: «Abbiamo effettuato questa raccolta alimentare per venire incontro alle necessità delle famiglie randazzesi che oggi si trovano in difficoltà. Io ho l’obbligo di ringraziare l’Associazione San Basilio e l’Amministrazione comunale per averci permesso di essere solidari. Per noi è un dovere che si ripete ogni anno in occasione di feste e ricorrenze particolari e che questa volta abbiamo concretizzato donando viveri a Randazzo». E ad accogliere i rappresentanti del sindacato di Polizia, il sindaco Francesco Sgroi, particolarmente grato non solo per il dono, ma anche perché è stata scelta la sua città: «È bellissimo che la Polizia di Stato – infatti afferma – spontaneamente decida di essere generosa con la popolazione in difficoltà. Dimostra lo spirito di servizio con cui operano le forze armate e di polizia, chiamate a svolgere una attività repressiva perché pienamente a servizio della collettività. Io oggi non posso che ringraziare vivamente il segretario provinciale del Sap Antonio Basile ed il nostro concittadino Domenico Firringa per l’iniziativa benefica. Ma assieme a loro – conclude – ringrazio la Polizia stradale di Randazzo, ben guidata dal comandante Santino Mangiò, e tutte le forze dell’ordine per il lavoro che svolgono quotidianamente a servizio della gente». GAETANO GUIDOTTO Fonte “La Sicilia” del 26-04-2020