RANDAZZO: “IL CAFFE’ E IL CAPPUCCINO” STORIA DI DUE COMPAGNI FIDATI

“Il caffè e il cappuccino: conoscenza dei prodotti e tecniche di preparazione”. E’ stato questa il tema della giornata di studio che ha visto protagonisti e destinatari allo stesso tempo gli studenti dell’Istituto superiore “Enrico Medi” indirizzo professionale settore per l’Enogastronomia e l’ospitalità alberghiera. Nell’iniziativa coordinata e lanciata dal docente della stessa scuola Salvatore Cacciola, sono stati coinvolti pure gestori di bar e caffetterie ed operatori del settore. Una giornata con aziende produttrici, esperti, docenti universitari, giornalisti. Dopo il benvenuto da parte della dirigente scolastica Maria Francesca Miano, che ha evidenziato il ruolo dell’istituto nel territorio, sono intervenuti Rossana Raciti, Dario Treffiletti, Sebastiano Salemi, tutti per aziende produttrici del territorio; la docente Agata Mazzaglia del Di3A – Università di Catania; il barman Alessandro Consoli per l’ Aibes (Associazione Italiana Barman e sostenitori), Claudio Garozzo – docente di sala; maestro pasticcere Salvatore Caggegi. Dalla storia all’arte del caffè e del cappuccino decorato, passando attraverso lo studio delle caratteristiche organolettiche e qualitative di due delle bevande italiane più conosciute nel mondo e che in Sicilia vede numerose torrefazioni ed addetti ai lavori. Dall’espresso semplice al cocktail di caffè ai cappuccini e caffè decorati che ormai rappresentano una vera e propria arte con campionati di categoria. Una occasione per analizzare il comparto anche sotto l’aspetto del marketing ma soprattutto per evidenziare l’evoluzione delle professionalità legate al comparto. MICHELE LA ROSA Fonte “La Sicilia” del 28-02-2019