MUAY THAI, LUCA LOMBARDO CAMPIONE DEL MONDO, E IL RANDAZZESE SAMUELE PORTALE CAMPIONE EUROPEO

E’ stata dura, ma alla fine due atleti Siciliani, e soprattutto della nostra zona, hanno portato a casa i titoli più importanti del campionato ASFO. Lo sport è uno di quelli poco considerati in Italia, ma anche in questo, forse più che in altri, è necessaria una dedizione massima, ed un impegno che deve essere profuso 365 giorni l’anno. L’evento, organizzato dalla Pitbull Gym, si è tenuto al Palacannizzaro di Acicastello, con diversi titoli assegnati nel corso della gara. I più importanti erano sicuramente il titolo Mondiale della categoria e il titolo Europeo. Il Primo, è andato a Luca Lombardo, 28 di Francavilla di Sicilia, che da 10 anni pratica questo sport, con importanti risultati a livello mondiale. Luca, in finale ha battuto il marocchino Argoub Chercki, aggiudicandosi il titolo. In carriera ha vinto altri titoli prestigiosi quali: il “The Global Fight” del Max Muay Thai e altri campionati in Cina e in Giappone. Per questo è ormai molto noto nell’ambiente, e il suo profilo Instagram ( lucalom93 )è molto seguito.

A vincere il titolo Europeo, invece, Samuele Portale. Randazzese di 33 anni, pratica questo sport da 8 anni iniziando a Randazzo per poi proseguire, sempre col maestro Matteo Sciacca, a Giardini Naxos. Negli anni ha partecipato a vari tornei, con buoni risultati, in Italia e anche in Austria, Francia, Svizzera e Malta. Nel 2019 è giunto secondo di Categoria nel Campionato Italiano. Nella finale per l’Europeo ha battuto l’Albanese Nour Ben Ezzedine dopo i 5 round previsti, con un verdetto unanime della Giuria. Da qualche anno, Samuele è diventato Istruttore di questo sport, è uno dei suoi allievi, Matteo Palermo di Bronte, 21enne, ha esordito facendosi valere, nei match a contorno delle finali. Nella stessa sera sono stati assegnati altri titoli, tra questi il campionato italiano Naxos Fight vinto dalla piccola Aurora Lo Iacono. Il titolo intercontinentale AFSO vinto da Michel Sampieri. Il titolo Naxos Fight vinto da Stefania Ferraro, e infine il titolo mondiale s-pro AFSO vinto da Robert Musat. Luca Lombardo e Samuele Portale provengono dalla palestra Pittbull Gym di Matteo Sciacca e Catia Russo, che sono due atleti riconosciuti a livello Internazionale. Uno sport minore, ma in cui, per avere risultati bisogna veramente lavorare duro. Ai due campioni, oltre al nostro riconoscimento per l’onore dato all’Italia, vanno gli auguri per un futuro ancora più roseo.