MALETTO: TENTA DI UCCIDERE CON UN ESCAVATORE

Finisce con una denuncia per tentato omicidio una lite tra due imprenditori, uno 39 anni e l’altro di 52, entrambi di Maletto, che nella serata di mercoledì si sono “affrontati” in contrada Santa Venera, in territorio di Bronte, ma a un tiro di schioppo da Maletto. Da quanto appreso, tra i due c’erano vecchie ruggini sfociate in un primo scontro, avvenuto martedì sera e concluso con un primo intervento dei carabinieri. Mercoledì poi l’epilogo che ha portato alla denuncia per tentato omicidio del 39 enne proprietario di un escavatore. Contrastanti le ipotesi, al vaglio degli inquirenti che indagino. Da una prima ricostruzione, i carabinieri hanno ipotizzato che il 39 enne aspettasse il rivale per strada, come in un agguato, per poi colpirlo con la benna dell’escavatore, dopo avergli sbarrato la strada. Il 52 enne, è riuscito miracolosamente a uscire dall’auto, ribaltata e trascinata sull’asfalto, scappando poi per le campagne, dopo essersi “difeso”, lanciando delle pietre contro l’escavatore, alcune delle quali hanno rotto il vetro del pesante mezzo e ferito il conducente che è dovuto ricorrere alle cure del 118 prima e dell’ospedale dopo. In paese, in tanti non credono a questa versione e aspettano la conclusione delle indagini per conoscere la verità. Fonte “La Sicilia” del 07-09-2018

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.