MALETTO: SALVATO CAGNOLINO, RISCHIAVA DI ANNEGARE IN UN POZZO

E’ andata più che bene ad un piccolo meticcio caduto incredibilmente dentro una cisterna piena d’acqua a servizio di un podere in contrada Nave. La proprietaria del terreno appena arrivata, ha udito il lamento del povero cagnolino ed è subito corsa a chiamare i vigili del fuoco di Randazzo. Così una squadra al comando del capo distaccamento Franco Salanitri è intervenuta. Dentro la cisterna c’erano non meno di 2 metri d’acqua, ma il cagnolino si era aggrappato sopra un tronco di legno, forse caduto in precedenza. Così i pompieri rendendosi conto che l’animale non rischiava di annegare hanno prima svuotato la cisterna e poi sono scesi dentro la cisterna riportando il meticcio fra le braccia del suo proprietario, un contadino di Maletto, che lo cercava da due giorni.

Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 17-05-2012