MALETTO: LE GIACCHE VERDI SPIEGANO COME NASCE UN FRUTTO BIOLOGICO

Si è svolta a Maletto, nel cortile esterno dell’Istituto comprensivo Galileo Galilei, un’altra tappa delle attività fuori classe del progetto di educazione ambientale “Frutti per la Biosfera”, realizzato dalle Giacche Verdi di Bronte con il sostegno della fondazione Manfred-Hermsen-Stiftung e del Ministero Tedesco Bmu attraverso il programma Euki. Le giacche verdi di Bronte, assieme a tutti i volontari europei, sono intervenuti a guidare e spiegare le attività all’aperto agli alunni delle classi seconde, terze e quinte elementari, assieme al baby consiglio comunale di Maletto, che sono entrati nella seconda fase del progetto, ossia la realizzazione di un piccolo orto all’esterno della scuola attraverso l’attività di invasatura di piantine creato direttamente dai bambini sul campo, la semina della terra con delle piantine di ortaggi vari, tra cui il rosmarino, la salvia, la lavanda. I ragazzi sono stati suddivisi in tre gruppi, per imparare lo studio del terreno, la semina e come nasce un frutto biologico. In questo incontro le Giacche Verdi di Bronte e tutti i volontari europei hanno donato agli alunni un diario di bordo con all’interno dei fogli banchi dove potranno annotare le varie tappe che realizzeranno. Presente la preside Biagia Avellina: «L‘idea del progetto “Frutti per la biosfera” è fantastico sarà protocollato anche per l’anno prossimo». Alla giornata erano presenti l’insegnante Rosa Santamaria, e l’assessore all’Istruzione Gabriella Giangreco: «Per i bambini importante crescere e giocare all’aria aperta a contatto con la natura». Fonte “La Sicilia” del 14-04-2019

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.