MALETTO: DIMENTICA IL FUCILE PER TERRA DENUNCIATO CACCIATORE DISTRATTO

0

A chi non è successo di dimenticare o perdere qualcosa? Facile perdere chiavi, accendini e telefonini. Più difficile perdere un’arma, anche perché si rischia il penale. Eppure è accaduto a un distratto 73enne di Maletto che, dopo una battuta di caccia, ha lasciato il suo fucile a terra per strada. L’uomo si era recato in contrada Edera, nelle campagne fra Maletto e Maniace. Per diverse ore aveva cacciato di tutto, recuperando un buon quantitativo di cacciagione. Poi, stanco, ha deciso di rincasare. Raggiunta l’auto, per prendere le chiavi dalla tasca e aprire lo sportello, ha appoggiato il fucile a terra e non lo ha recuperato più. Ha messo in moto e si è allontanato, convinto di aver appoggiato il fucile sul sedile posteriore. L’arma, invece, un Breda automatico a 5 colpi calibro 12, anche se scarica, era rimasta a terra, sul ciglio della strada.  Così, quando il proprietario del terreno vicino è arrivato, ha notato il fucile e ha chiamato i carabinieri della Stazione di Maletto. L’arma era regolarmente detenuta e quindi è stato facile per i militari rintracciare il proprietario che, quando i carabinieri gli hanno detto che aveva perso il fucile, non voleva neanche crederci. Meno male che lo hanno trovato i carabinieri avrà pensato. Solo che questa banale dimenticanza gli è costata la denuncia a piede libero, per omessa custodia d’arma e la quasi certa fine del suo hobby preferito, perché in questi casi è previsto il ritiro del porto d’armi.

P.Z. fonte “La Sicilia” del 17-09-2010