MALETTO CALCIO TERZA SCONFITTA CONSECUTIVA, RANDAZZO KO A LEONFORTE

Turno infrasettimanale per il campionato di prima categoria, e la classifica assume un contorno più delineato. Con l’Inessa e la Leonfortese in fuga, ed il Mascali ed il S. Sebastiano che si inseriscono nei posti che valgono i playoff, in coda continua a perdere il Calatabiano e la Fiumefreddese, mentre con due vittorie consecutive guadagna posizioni il Piedimonte. L’Inessa ha vinto fuori casa a Biancavilla, mentre la Leonfortese ha sconfitto il Randazzo in casa. Altro successo importante è quello del Real Paternò a Pedara, mentre il Maletto a seguito della terza sconfitta consecutiva, rimane a quota 10 in classifica.  La squadra di mister Orefice (peraltro ieri in tribuna per squalifica), deve invertire la rotta e riprendere il gioco di inizio campionato se non vuole essere risucchiata in zona playout. Il Maletto perde la sua terza partita consecutiva, e rimane a quota 10 punti in classifica. Perde in casa contro il S. Sebastiano, che ha giocato bene, ed ha meritato la vittoria. Il Maletto si schiera con un’ inedito 3-5-2, con Saitta, Conti e Liuzzo in difesa, Parasiliti e Spartà sulle fasce, Fornito, Cantarella e Cavallaro a centrocampo, Imbrosciano ed il rientrante Sangregorio in attacco. Il S. Sebastiano si schiera invece con un classico 4-4-2; Al 7’ minuto bel lancio di Cantarella che smarca Sangregorio sulla fascia sinistra, quest’ultimo passa la palla al volo a Imbrosciano, che si libera in palleggio, e fa partire un bel diagonale che si insacca alla sinistra di un incolpevole Bellomo. Al 21’Conti tira una bordata su punizione, ma palla poco alta sulla traversa. Al 23’ altra punizione dai 30 metri, batte Cavallaro, ma Bellomo devia in angolo. Al 34’ punizione di Imbrosciano, tocca Cavallaro ma palla a lato. Al 38’ Gioia si libera sulla sinistra, piazza un bel tiro che dopo una deviazione di un difensore batte Vitaliti e porta il risultato sull’1-1; Al 41’ S. Sebastiano in attacco, con Alessandro che si libera a sinistra, fa partire un bel tiro, ma Vitaliti para. Al 43’ punizione di Geraci, Vitaliti respinge in tuffo. Al 46’, appena iniziato il 2° tempo, Sangregorio viene anticipato in uscita da Bellomo. Al 47’ il S. Sebastiano fa partire un tiro che Vitaliti respinge d’istinto. Al 51’ il Maletto sostituisce Spartà con Capizzi, e torna al 4-4-2, con Parasiliti e Liuzzo terzini, Saitta e Conti centrali, Capizzi e Cantarella sulle fasce, Fornito e Cavallaro al centro, ed Imbrosciano e Sangregorio di punta. Con questo schema, il S. Sebastiano diventa padrone del centrocampo, riuscendo a bloccare tutte le iniziative del Maletto, e proponendosi sempre con maggiore convincimento in avanti. Al 56’Castagna segna, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Al 57’ Alessandro, smarcato in area, piazza un bel tiro alla destra di Vitaliti  e porta in vantaggio il S. Sebastiano. Al 61’ Balbo, solo davanti a Vitaliti, manda di poco a lato. Al 63’ Fornito và al tiro dal limite con il sinistro, ma Bellomo para a terra. Al 65’ punizione di Cavallaro con palla alta sopra la traversa. Al 65’ Destro dal limite con un bel sinistro riporta il Maletto al pareggio. Ma da quel momento il Maletto non combatte più, lasciando l’iniziativa al S. Sebastiano che diventa pericoloso e castiga la squadra di casa. Al 70’ Oliveri dalla sinistra, tira al volo, con palla poco sopra la traversa. Al 75’ palla vagante in area del Maletto, arriva Castagna tutto solo ed insacca. Al 87’ sugli sviluppi di una punizione dal limite, la palla arriva a Giannone che tira mettendo la palla alle spalle di Vitaliti. Il Maletto non ha più né la forza e né il tempo di reagire. Così incassa la terza sconfitta consecutiva, che però al contrario delle due precedenti, avviene contro una squadra che per tutto il 2° tempo ha giocato meglio del Maletto.  

 

MALETTO – S. SEBASTIANO 2-4

MALETTO: Vitaliti, Parasiliti, Liuzzo, Cantarella (60’ Destro), Conti, Saitta, Cavallaro, Fornito, Imbrosciano, Sangregorio ( 71’ Straci), Spartà ( 51’ Capizzi)

S. SEBASTIANO: Bellomo, Torregrossa, Oliveti ( 80’ Incardona), Lattuca, Marino, Geraci ( 67’ Giannone), Grasso, Castagna, Balbo (62’ Anicito), Alessandro, Gioia;

ARBITRO: Sig. Nucifora di Acireale;

RETI: 7’ Imbrosciano, 38’ Gioia,  57’ Alessandro,  67’ Destro, 75’ Castagna, 87’ Giannone;

AMMONITI: Geraci, Gioia ed Incardona del S. Sebastiano

 

LEONFORTESE  – RANDAZZO 2-1

LEONFORTESE: La Puglia, Inguì, Stanzù, Romano, Vaccalluzzo, Mannarà A., Paiano, Screpis (82’ Leanza), Mannarà G. ( 70’Arpidone), Calderone ( 72’ Lo Grasso), Adamo; All. Salerno;

RANDAZZO: Gangi, Merito, Bordonaro, Calà, Sapia, Ciccia, Schillaci, Polizzi, Neri, Bua, Ragunì (65’ Paparo), All. Correnti

ARBITRO: Inserra di Enna

RETI: 26 Romano aut. 55’ e 80’ Mannara A.

 

Atletico Pedara – Real Paternò       0-4  25’ Pecorino; 45’ Arcidiacono, 61’ e 68’ Giambra

Cometa Biancavilla – Inessa            0-1  10’ Longo

Calatabiano – Piedimonte                2-3  45’ e 85’ Campo (Cal) 27’ e 82’ Crimi, 75’ Nicotra (Pie)

Fiumefreddese – Mascali                 0-1  20’ Pontura

Leonfortese – Randazzo                  2-1  26’ Romano aut. (Ran) 55’ e 80’ Mannara A. (Leon)

Maletto – San Sebastiano                2-4  7’ Imbrosciano, 67’ Destro (Mal), 38’ Gioia, 57’ Alessandro,

                                                                75’ Castagna, 87’ Giannone

Peonia Riposto – Nicosia                3-5  8′ 16′ e 70′ Russo (Pe) 21′, 36′ e 68′ Velardi, 28′ Nisi, 37′ Bonaiuto (Nic);

 

CLASSIFICA: Inessa 19 punti,  Leonfortese 18 punti; Nicosia 14 punti; Mascali e S. Sebastiano 12 punti;  Randazzo e Maletto  10 punti;  Piedimonte 9 punti; Real Paternò  8 punti; Cometa Biancavilla 7 punti;  ; Peonia Riposto 6 punti;  Atletico Pedara e 5 punti; Fiumefreddese 2 punti; Calatabiano 1 punto; 

 

CLASSIFICA MARCATORI DOPO LA SETTIMA GIORNATA

 

7 RETI : Arpidone ( Leonfortese), Velardi ( Nicosia);

6 RETI:  Alessandro ( S. Sebastiano),

5 RETI:  Destro ( Maletto),

4 RETI:  Pappalardo ( Cometa), Magrì ( Inessa), Lo Grasso ( Leonfortese),

               Russo ( Peonia ), Trefiletti ( Fiumefreddese),

3 RETI : Imbrosciano ( Maletto); Bua ( Randazzo), Arena ( Cometa Biancavilla), Giambra (R. Paternò),

               Campo  (Calatabiano)Cantarella (Atletico Pedara), Bonaiuto (Nicosia);

2 RETI : Calderone  e Mannara A.( Leonfortese),  Vaccaro ( Atletico Pedara), Crimi (Piedimonte),     

               Terranova, La  Venia e Longo (Inessa), Ridolfo ( Nicosia), Finocchiaro (Randazzo)

               Guidi ( Peonia Riposto),  Cunsolo (Real Paternò), Castagna ( S. Sebastiano),

1 RETE : Caserta, Spartà, Cantarella e Liuzzo ( Maletto);  

                Scandurra, Ciccia, Neri e Merito (Randazzo);