LETTERE A “LA SICILIA” : JONIAMBIENTE REPLICA AL SINDACO DI MALETTO DE LUCA

0

«Gli interventi di Joniambiente»
A seguito della lettera del sindaco di Maletto, Giuseppe De Luca, dal titolo «Proseguono a Maletto i disservizi Joniambiente», pubblicata sul vostro quotidiano il 25 settembre 2012, a pagina 38, all’interno della rubrica “Lo Dico a La Sicilia”, la Joniambiente guidata dal presidente del Collegio di liquidazione, Francesco Rubbino, chiarisce di essere a conoscenza dei disservizi che si sono verificati a Maletto nella raccolta dei rifiuti e nella pulizia delle strade. Ne è a conoscenza per aver costantemente monitorato la qualità del servizio reso dall’Aimeri Ambiente in tutti i 14 Comuni dell’Ato e per aver più volte, ed ormai da diverso tempo, affrontato l’argomento dei disservizi con tutti gli amministratori dei Comuni e quindi anche con quelli di Maletto. La Joniambiente non smentisce le segnalazioni di disservizio evidenziate dal sindaco De Luca nella missiva, anzi condivide le amarezze del primo cittadino e la fa proprie. Di contro però, considera ingenerosa, oltre che non esatta, l’affermazione tendente a sottolineare una presunta “mancanza totale di interventi organizzativi e gestionali da parte di Joniambiente”. Questa società Ato, di fronte alla constatazione di disservizi ed al mancato impiego di mezzi e personale, ha sempre messo in atto l’unico strumento previsto dal capitolato d’appalto per costringere la ditta ai propri doveri, comminando all’Aimeri Ambiente penalità per circa 100 mila euro al mese. Oltre a ciò il Collegio di liquidazione della Joniambiente, di fronte al perdurare delle criticità, ha convocato per ben 2 volte l’assemblea dei soci, che sono gli stessi sindaci, proponendo di attivare le procedure per la risoluzione del contratto in danno all’azienda e di pubblicare una nuova gara d’appalto. Fino ad oggi è stato il quadro normativo ad impedirlo, non certo una “mancanza di interventi organizzativi e gestionali” da parte nostra. La proroga nella gestione dei servizi concessa agli Ato da parte della Regione siciliana apre però nuovi spiragli a questa possibilità, che con piacere e soddisfazione la Joniambiente apprende essere finalmente condivisa anche dal sindaco di Maletto. Il presidente Rubbino, infatti, verificato il perdurare dei disservizi, ha convocato l’assemblea dei sindaci martedì 2 ottobre per discutere un unico punto all’ordine del giorno, ovvero i problemi della raccolta integrata dei rifiuti e le relative iniziative da intraprendere.

Ufficio stampa Joniambiente Fonte “La Sicilia” del 28-09-2012