LE “NUOVE” FESTIVITA’ AI TEMPI DEL COVID, 3 DOMANDE AI SINDACI – PINO FIRRARELLO

1. COME PASSERETE IL PROSSIMO NATALE?“La prospettiva non è per niente allettante, ma, visto che lo facciamo per garantire la salute, dobbiamo rispettare le regole. A me, infatti, piacerebbe trascorrere le feste con tutta la mia famiglia, magari facendo il possibile per garantire il distanziamento. Se però la regola sarà quella di invitare a casa al massimo due parenti stretti al di là del nucleo convivente, dovrò per forza adeguarmi, e non potendo invitare le mie figlie le loro rispettive famiglie, credo proprio che trascorrerò le feste con mia moglie.Ricorderemo i momenti di quando eravamo fidanzati.”

2. COME LO AVETE TRASCORSO UN ANNO FA? “In famiglia tutti insieme a casa mia. È stato bellissimo, come ogni qualvolta ci riuniamo tutti. Se non erro lo scorso Natale eravamo 34! C’era la famiglia di Giuseppe Castiglione ed altri parenti, un Natale molto bello, tradizionale, caratterizzato dall’unione.Mia moglie come sempre si dà da fare i fornelli dove è molto brava, ed è aiutata dalle mie figlie. Chi può porta qualcosa: tutto con semplicità, ma grande armonia ed unione.”

3. FARETE I REGALI? SHOPPING CLASSICO O ONLINE?“Per la famiglia non ho ancora deciso. Agli amici invece regalerò prodotti al pistacchio, perché tutti ne sono ghiotti. Ovviamente io preferisco lo shopping classico e non è una questione di abitudine. A Bronte ci sono ottimi negozi che ti permettono di poter scegliere comprare di tutto. Ed allora perché comprare su Internet? Anzi invito tutti a comprare dei commercianti Brontesi, per essere certi della qualità e per aiutare l’economia locale.” Fonte “La Sicilia” del 22-12-2020