GIRO DI SICILIA: MOLANO TROVA IL BIS, LE FOTO

La partenza da Selinunte, con i bellissimi templi greci che fanno da sfondo ai ciclisti, è la migliore cartolina per la seconda tappa del Giro di Sicilia. Una tappa che ancora una volta è appannaggio di Molano, che sul traguardo beffa di poco Fiorelli, ciclista Palermitano, che alla fine sarà declassato dalla giuria per volata irregolare. Una decisione discutibile, ma che lascia intatto il valore della condotta di gara di Fiorelli, che voleva vincere questa tappa, ed è riuscito ad arrivare ad un passo dal coronare il suo sogno. La gara era partita con una fuga di sei corridori: Txomin Juaristi, Emerson Oronte, Giacomo Cassarà, Niccolo Salvietti, Stefano Gandin ed Eric Paties Montagner. Poi i fuggitivi vengono ripresi, e si arriva al traguardo di Mondello con una classica volata in cui ancora una volta Molano riesce a spuntarla.

Il vincitore di tappa e Maglia Giallo Rossa Juan Sebastian Molano ha dichiarato: “È stato un ultimo km perfetto, Brendan [McNulty] ha fatto un gran lavoro nel pilotare me e Maxi [Richeze], poi Maxi mi ha lanciato alla perfezione quando mancavano 180 metri dal traguardo. Una vittoria bellissima che è frutto del lavoro di tutta la squadra: voglio davvero ringranziarli per questi due successi consecutivi. Domani inizia un’altra corsa, la strada sale e lavorerò per David [De La Cruz] e Brendan. Sono in buona forma e possono lottare per la classifica generale. È la prima volta che corro Il Giro di Sicilia: è stato bello vedere il mare dal palco durante la cerimonia di premiazione e tutte le persone che sono venute a fare il tifo per noi.”

ORDINE DI ARRIVO: 1 – Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates) – 173 km in 4h25’41”, media 39.069km/h; 2 – Matteo Moschetti (Trek – Segafredo) s.t. 3 – Jakub Mareczko (Vini Zabu’) s.t. CLASSIFICA GENERALE : 1 – Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates), 2 – Matteo Moschetti (Trek – Segafredo) a 14”; 3 – Vincenzo Albanese (Eolo-Kometa Cycling Team) a 14”. LE MAGLIE: Maglia Giallo Rossa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Regione Siciliana – Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates); Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti – Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates) indossata da Jakub Mareczko (Vini Zabu’); Maglia Verde Pistacchio, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Valsir – Stefano Gandin (Zalf Euromobil Fior); Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Work Service Group –   Matteo Moschetti (Trek – Segafredo);

LA TAPPA DI DOMANI: Tappa che si snoda nell’interno della Sicilia con finale in salita. É una tappa mossa altimetricamente e caratterizzata da un ininterrotto susseguirsi di curve. Si percorrono strade con carreggiata di larghezza variabile e con fondo a volte usurato. Gli attraversamenti cittadini possono presentare tratti in pavé di varia foggia. Dopo Cerda si scala l’interminabile salita della Forcella di Barfuco attraverso “le Petralie” fino nei pressi di Geraci Siculo. Segue una lunghissima discesa che precede il GPM di Pollina (11 km al 6% circa) e poi il breve tratto costiero che porta alla salita finale. Ultimi 3 km in salita attorno al 6% su una strada che si snoda a tornanti verso il borgo.