GIRO DI SICILIA: VALVERDE DI FORZA A CARONIA, SUA TAPPA E MAGLIA DA LEADER PROVVISORIO

Era sicuramente tra i favoriti alla partenza, e nella tappa con un arrivo in saliva Valverde ha tirato fuori le forze necessarie per vincere e portarsi al comando della classifica generale in vista dell’ultima tappa di domani. La partenza da Termini Imerese è regolare, ma con i primi strappi la gara inizia a movimentarsi. Restano nel gruppetto di testa Valverde e Nibali con il fratello di quest’ultimo, che nel finale cerca una fuga non riuscita. A questo punto, viene fuori la squadra di Valverde (Movistar), che innalza il ritmo per favorire il loro capitano. Lo spagnolo ha finalizzato il lavoro della sua squadra che aveva scandito il ritmo sull’ultima salita dopo aver ripreso Ben King – ultimo dei corridori andati in fuga dopo il via ad essere riassorbito dal plotone e nuova Maglia Verde Pistacchio di leader dei GPM. Il colombiano Molano ha conservato la Maglia Ciclamino. Valverde si è portato in testa al gruppo quando mancavano 1000 metri al’arrivo per prendere l’ultima curva in prima posizione e anticipare l’italiano Alessandro Covi, nuova Maglia Bianca di miglior giovane e il colombiano Jonathan Restrepo, adesso terzo in classifica a 9 secondi. Con lo sprint intermedio vinto a Castel di Tusa a 35 km dalla fine e l’abbuono finale, lo spagnolo della Movistar si trova adesso in testa alla generale con 7” su Covi alla vigilia dell’ultima tappa.

Alejandro Valverde ha dichiarato: “Sono felice di aver vinto questa tappa, ho potuto ripagare la mia squadra per l’ottimo lavoro svolto. Adesso ho anche la maglia di leader della corsa. Sono stato sfortunato alla Vuelta ma ho recuperato in fretta e adesso mi sento bene, sono tranquillo e sereno. Sono venuto al Giro di Sicilia per cercare affinare la forma in vista de Il Lombardia. Sarà dura riuscire a vincere la Classica delle Foglie Morte ma adesso ho un successo in più che mi da fiducia e fa bene per il morale. Domani vedremo come starò e se potrò combattere per la vittoria della generale di questa corsa”.

ORDINE DI ARRIVO: 1 – Alejandro Valverde (Movistar Team) – 180 km in 4h42’29”, media 38.232 km/h; 2 – Alessandro Covi (UAE Team Emirates) s.t.; 3 – Jhonatan Restrepo (Androni Giocattoli – Sidermec) s.t.; CLASSIFICA GENERALE: 1 – Alejandro Valverde (Movistar Team); 2 – Alessandro Covi (UAE Team Emirates) a 7″; 3 – Jhonatan Restrepo (Androni Giocattoli – Sidermec) a 9″

LE MAGLIE: Maglia Giallo Rossa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Regione Siciliana – Alejandro Valverde (Movistar Team); Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti – Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates); Maglia Verde Pistacchio, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Valsir – Benjamin King (Rally Cycling); Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Work Service Group – Alessandro Covi (UAE Team Emirates);

LA TAPPA DI DOMANI: S, AGATA DI MILITELLO – MASCALI: Tappa di alta montagna con arrivo vicino al mare. Si inizia con un tratto costiero per poi scalare il valico di Portella Mandrazzi che porta alle pendici dell’Etna. Si percorre un breve tratto pianeggiante fino a Linguaglossa e Piedimonte Etneo per scendere fino al mare a Riposto. Si passa una prima volta sulla linea di arrivo per scalare la salita di Sciara di Scorciavacca (uno dei molti versanti dell’Etna) dalla quale si ritrova la discesa precedente a Piedimonte Etneo. Veloce picchiata a Fiumefreddo di Sicilia e arrivo a Mascali. Ultimi km praticamente orizzontali all’interno dell’abitato di Mascali con una ampia svolta a U prima del rettilineo finale in leggera ascesa.