CORONAVIRUS, A BRONTE I VACCINATI SUPERANO LA SOGLIA DI SICUREZZA DELL’80%

Superata a Bronte la soglia vaccinale di sicurezza dell’80 per cento mentre la quarta ondata Covid, per oltre il 70 per cento, colpisce i non vaccinati. I positivi oggi sono saliti a 42, rispetto ai 28 di sabato scorso, ma al 7 novembre, secondo l’ultimo bollettino della Regione Siciliana, gli immunizzati a Bronte erano 12953 su 16520 della popolazione vaccinabile, di cui l’81,48 per cento con la prima dose inoculata, che ha messo Bronte in sicurezza.
Un confronto fra i numeri della popolazione residente e quindi contagiabile (18584), di quella vaccinabile (16520) degli immunizzati (12953) e dei non immunizzati (5631) consegna un quadro confortante sugli effetti del siero anti Covid.

La settimana scorsa, infatti, 14 positivi sono arrivati dai non vaccinati e 14 dagli immunizzati (1 positivo ogni 255 non vaccinati, quindi, e solo 1 ogni 925 immunizzati). A ciò si aggiunga che i 42 positivi resi noti oggi dal sindaco di Bronte, Pino Firrarello, per «la stragrande maggioranza non sono vaccinati». Per l’assessore all’Emergenza Covid del comune di Bronte, Angelica Prestianni, «questo quadro conferma l’utilità del siero contro il Covid e degli sforzi profusi dal personale sanitario, che a vario titolo ha promosso e attuato la campagna nel centro vaccinazioni di Bronte. Luigi Putrino Fonte GDS

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTO L’ARTICOLO