CALCIO LOCALE: MANIACESE IN FINALE DI COPPA E DEI PLAY OFF

In 10 giorni la Maniacese si gioca un pezzo della sua storia calcistica. Dopo la finale dei play off guadagnata arrivando seconda nel girone F di Seconda categoria, arriva anche la finale di Coppa Trinacria, che si giocherà a Capo D’Orlando prossimamente. La Maniacese, ha vinto per 2-0 contro la Santangiolese, anch’essa in finale dei play off di seconda, dopo che all’andata, fuori casa, aveva vinto per ben 3-1. Una stagione esaltante, per la società di un piccolo paese, che ormai da tre anni si è inserita nella lotta la vertice del calcio dilettantistico. Due anni fa la vittoria schiacciante in Terza Categoria, anche a danno di una Real Belpassese di recente promossa in Promozione, lo scorso anno un sesto posto amaro che ha impedito di disputare i play off, e quest’anno una partenza al rallentatore, che ha complicato il campionato, ma poi un progressivo recupero che ha portato al secondo posto finale, a 10 punti dalla quinta, cha ha dato il definitivo accesso alla finale play off. Ma non solo, anche un vittorioso cammino in coppa, che ha portato i ragazzi di Conti, a disputare la finale di un trofeo difficile ed ambito. Fulcri della squadra, oltre al mister Conti, ragazzi come Galati, Cantali, Parasiliti, e il baby Marino, ma una rosa impreziosita dalla presenza del bomber Scandurra, gran realizzatore in ogni categoria, e dagli innesti invernali di Proietto e Longo. Ma tutti i componenti della rosa sono da applaudire, hanno sempre dato il massimo, giocando per la maglia, e rimanendo sempre a disposizione di mister Conti. Domenica contro l’Alì Terme, la partita dell’anno, che potrebbe portare la Maniacese direttamente in paradiso.

MANIACESE – SANTANGIOLESE     2-0

Maniacese: Galati Giuseppe, Melardi (68’ Cosentino),  Galati Antonio, Conti, Quattropani, Cono Genova (59’ Parasiliti), Marino, Proietto, Zerbo, Scandurra (56’ Longo), Lupica; All. Conti;

Santangiolese: La Monica (59’ Gasparo), Pintaudi Tindaro, Vitale, Notaro, Olivo, Caruso, Palazzolo (68’ Palmeri Matteo), Pintaudi Stefano, Laurà (59’ Faranda), Spinella, Siragusano, All. Palmeri;

Arbitro: Sig. Dell’Aiera di Caltanissetta

Reti: 8’ Quattropani, 76’ Zerbo

MANIACE. Partita tranquilla a Maniace visto il risultato ormai acquisito nella gara di andata. Ciccio Conti ricorre ampiamente al turn over, facendo riposare alcuni titolari. Già al minuto 8’ punizione battuta da Conti, Quattropani salta più in alto di tutti e colpisce di testa mandando la palla ad insaccarsi accanto al palo. Al 9’ punizione di Palazzolo, Galati devia in angolo. Al 30’ ci prova Cono Genova con un tiro da fuori, ma la palla finisce a lato. Al 42’ punizione di Galati, tiro potente ma centrale e La Monica respinge coi pugni. Nella ripresa, la Maniacese continua ad attaccare, al 49’ ci prova Scandurra, palla di poco fuori. Poi sostituzioni da entrambi le parti, per permettere ad alcuni giocatori di rifiatare in vista del rush finale. Al 74’ un bell’inserimento di Proietto, che prova un bel sinistro a girare palla di poco a lato. Al 76’ bella azione della Maniacese, con Cosentino che mette la palla al centro dopo uno scambio di prima, sponda per l’accorrente Zerbo che insacca facilmente. Al minuto 86’ è il giovane Spinella ad arrivare da solo davanti al portiere, ma tira incredibilmente fuori. All’89’ punizione di Galati, testa di Zerbo, ma Gasparo respinge d’istinto. Al 90’ palla per Notaro che da buona posizione cerca il gol, ma Galati devia in angolo. La Maniacese dopo questa partita è attesa domenica prossima, alla sfida promozione contro l’Alì Terme, mentre a distanza di qualche settimana, si giocherà la finale di coppa contro la Colomba Bianca a Capo D’Orlando. La Santangiolese è pure attesa domenica alla finale per salire in prima categoria, contro la Pro Falcone, in una sfida che deve vincere per essere promossa.