BRONTE: TUBI FOGNARI A PEZZI, EVITATO IL PEGGIO

Si sbriciola una condotta fognaria delle acque bianche vicino l’incrocio fra via Messina e la Ss 284 e solo l’intervento immediato dell’Ufficio tecnico e della Protezione civile ha evitato che si formasse una pericolosa voragine. Tutto è cominciato durante le ingenti piogge dei giorni scorsi, quando in via Messina un tombino delle acque bianche si è otturato. L’intervento dell’ufficio tecnico ha constatato che era otturato a causa di alcuni pezzi frantumati della stessa condotta e di detriti provenienti dalla parte più alta. E’ cominciata così la ricerca della perdita, fino ad arrivare all’incrocio dove si è notato un abbassamento del livello dell’asfalto. In pratica, andando in frantumi la condotta, la furia dell’acqua ha cominciato ad erodere il terreno. L’intervento dei tecnici sta riportando tutto alla normalità. «I complimenti al mio Ufficio tecnico – ha detto il sindaco Calanna – per aver evitato guai maggiori. Il traffico veicolare è un po’ rallentato, ma era importante intervenire celermente». Fonte “La Sicilia” del 27-06-2018