BRONTE: SULLA SS 284 MURETTI A RISCHIO STAMATTINA VERTICE IN COMUNE – EVENTI IN PINACOTECA

Riflettori puntati sulla fragilità e pericolosità dei muri di contenimento della Ss 284, la cui solidità è messa a dura prova dall’usura del tempo e dalle piogge. Ad accenderli è la Prefettura di Catania, che ha inviato una lettera al sindaco di Comune di Bronte, Graziano Calanna, e all’Anas, chiedendo un rapido intervento: «Tenuto conto che il permanere dello status quo, verosimilmente, produrrà ulteriori danni ai manufatti – si legge nella nota prefettizia – con i conseguenziali e incombenti rischi per la pubblica incolumità, si chiede si intervenire con la dovuta tempestività». E il sindaco di Bronte, Graziano Calanna, ha subito convocato una conferenza di servizi che si terrà questa mattina alle 10 nella sala della Giunta del Comune di Bronte. «Noi più volte – spiega il sindaco Graziano Calanna – abbiamo segnalato alcune criticità in questa strada, chiedendo all’Anas di intervenire. In verità nel tratto Maletto-Bronte alcuni lavori sono stati effettuati, ma il manto stradale ampiamente deformato e i segni di cedimenti su alcuni muretti segnalati dalla Prefettura ci fanno capire che c’è molto da fare. La conferenza di servizi servirà a ottenere il quadro reale della situazione e individuare interventi e competenze». Sulla Ss 284, infatti, sia a sud sia a nord di Bronte sono diversi i punti dove frane secolari o piccoli smottamenti rischiano di compromettere la viabilità. Per questo la Prefettura ha deciso di intervenire. Fonte “La Sicilia” del 10-12-2019

BRONTE EVENTI IN PINACOTECA – Prende il via questa sera alle 17.30 nella Pinacoteca “Nunzio Sciavarrello” di Bronte, una serie di eventi dal titolo “Percorsi culturali in Pinacoteca”. Il tema di oggi è “Cultura, turismo e sviluppo dei territorio – L’etica dell’economia e la filosofia della solidarietà” ed a relazionare sarà il vescovo di Acireale e vice presidente nazionale della Conferenza episcopale italiana, Antonino Raspanti. Saranno presenti fra gli altri il sindaco di Bronte Graziano Calanna e il presidente della Pinacoteca dott. Carmelo Indriolo. Fonte “La Sicilia” del 10-12-2019