BRONTE: “SACCHETTO SELVAGGIO”, A SETTEMBRE RIPARTONO I CONTROLLI

A settembre controlli a tappeto a Bronte per il rispetto delle ordinanze sul conferimento dei rifiuti, ma anche un calendario di raccolta nuovo per venire incontro alle esigenze degli utenti e l’implementazione di alcuni servizi a vantaggio dei cittadini. Questo in sintesi l’esito del vertice che il sindaco di Bronte, Graziano Calanna, e la Giunta municipale hanno tenuto con la Caruter, la società che effettua il servizio di raccolta dei rifiuti. Il Comune parte dal dato più che lusinghiero dell’indice della raccolta differenziata ben oltre il 60%, ma gli Uffici del Comune negli ultimi controlli effettuati si sono accorti che è ricomparso per le strade qualche sacchetto nero di rifiuti non differenziati conferito non correttamente e che nelle periferie è ricomparsa qualche micro discarica. «Fenomeno – ha chiarito subito il sindaco – che non possiamo tollerare». Per questo già dai prossimi giorni saranno nuovamente intensificati i controlli con la Polizia municipale e l’Ufficio Ambiente del Comune pronti a contravvenzionare chi non rispettale ordinanze. «Faremo il possibile – continua Calanna – per venire incontro alle esigenze degli utenti, ma non è possibile conferire i rifiuti in maniera errata. Ci vuole la collaborazione di tutti». Il sindaco poi ha evidenziato alla ditta come, viste le ingenti piogge, sia necessario ripetere il diserbo sui marciapiedi e pulire le caditoie. Inoltre è in fase di studio la modifica del calendario di raccolta delle varie tipologie di rifiuto nel tentativo di migliorare i servizi venendo incontro alle esigenze dei cittadini. «Alla ditta – aggiunge il sindaco – ho ribadito come per Bronte sia importantissimo completare i lavori del Centro comunale di raccolta per permettere agli utenti di poter pesare i rifiuti differenziati ottenendo in cambio sgravi sulla Tari. Un servizio che puntiamo ad inaugurare già prima della fine dell’anno. Solo così – ha concluso – la già ottima percentuale di raccolta differenziata potrà aumentare». Fonte “La Sicilia” del 31-08-2018

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.