BRONTE: QUEI… 113 CHE DANNO SOLIDARIETA’ ADESSO HANNO UNA NUOVA CASA

Fieri sostenitori del messaggio di Baden Powel “Il segreto di un’educazione efficace è convincere ogni allievo ad imparare da sé”, adesso hanno una nuova casa tutta loro. Sono gli scout del gruppo Agesci Bronte 1, cui l’Amministrazione comunale di Bronte, guidata dal sindaco, Graziano Calanna, ha consegnato in comodato d’uso gratuito una nuova sede in piazza Alcide De Gasperi, dove gli scout potranno riunirsi. Alla firma del contratto presenti i capi scout Valeria Musarra e Claudio Martelli, il sindaco Graziano Calanna, gli assessori Chetti Liuzzo, Giuseppe Di Mulo e Cristina Castiglione, insieme con il consigliere comunale Samanta Longhitano ed il responsabile dell’Ufficio tecnico, ing. Salvatore Caudullo. «Il nostro Gruppo è formato da 113 scout –ci dice Valeria Musarra –tutti ragazzi dagli 8 ai 21 anni. Quando ci riuniamo, sotto la guida del nostro assistente ecclesiastico padre Salvatore Maggio, svolgiamo un’azione educativa che si concreta in diverse attività. Affrontiamo per esempio insieme diversi argomenti come la legalità o la raccolta differenziata per il rispetto dell’ambiente, al fine di maturare la necessaria coscienza sui più importanti temi sociali».

Attività intensa premiata dall’Amministrazione comunale con una nuova sede: «Il sindaco Graziano Calanna – continua Valeria Musarra – ci ha donato la sede in piazza Alcide De Gasperi, venendo incontro alla nostra esigenza di riunirci in un posto tranquillo». «Ci sono delle associazioni o dei gruppi – afferma il sindaco Graziano Calanna – che svolgono una grande funzione sociale. Il Telefono Rosa e gli scout sono fra questi. Per questo abbiamo fatto il possibile». Fonte “La Sicilia” del 09-11-2019