BRONTE: POLO SPORTIVO, AGGIUDICATI I LAVORI

Dopo i lavori di ristrutturazione della chiesa del Rosario, il Comune di Bronte aggiudica anche quelli relativi alla riqualificazione del Polo sportivo di via Dalmazia. Anche in questo caso a realizzarli sarà un’impresa del Catanese, che ha effettuato un ribasso del 40% su lavori cui la Regione, nel settembre del 2016, ha finanziato circa un milione e mezzo di euro. Anche in questo caso, come per la chiesa del Rosario, netta la differenza di velocità fra la burocrazia regionale e quella comunale. Un anno e 10 mesi di tempo fra il finanziamento e la firma del decreto da parte dell’assessorato regionale, appena 4 mesi per pubblicare il bando ed aggiudicare i lavori da parte del Comune. Previsti anche i tempi di consegna, già fissati per novembre. «Anche in questo caso – afferma il sindaco Graziano Calanna – ho avuto il privilegio di ritirare personalmente il decreto a Palermo. Per la seconda volta in pochi giorni in Comune abbiamo dimostrato professionalità e velocità. Consegneremo ai Brontesi un impianto all’avanguardia». E ad essere soddisfatto non è solo il sindaco: «In questo impianto praticano calcio circa 360 giovani – ci dice il Toni Arcoria presidente del Bronte Ciclope che milita nel Campionato di Promozione – Aspettavamo questo impianto da tanto tempo. Era un sacrilegio avere uno degli impianti più belli del territorio e poi, non solo non avere i servizi necessari, ma giocare le partite a porte chiuse per inagibilità delle tribune. Adesso spero che questo serva per avvicinare al calcio altre persone per permetterci, perché no, di raggiungere traguardi ancora più ambiti». Ma vediamo i lavori da realizzare. Verranno realizzate nuove aree da adibire a parcheggio, gli impianti di illuminazione e soprattutto saranno abbattute le barriere architettoniche. Alcune strutture saranno abbattute per ricostruire alcuni servizi, come gli spogliatoi, secondo le moderne esigenze. Inoltre si provvederà alla riqualificazione di tutti gli impianti, elettrico, idrico e di riscaldamento. Tutti gli infissi saranno sostituiti guardando anche al risparmio energetico. Anche i servizi igienici verranno rifatti e previsti sia per la parte della tribuna riservata ai tifosi locali sia per quella degli ospiti. I lavori riguarderanno non solo il campo di calcio, ma anche il Palazzetto dello sport ed i campi da tennis. Capitolo particolare sarà riservata alla sicurezza ed al rispetto dello norme antincendio. «Un progetto completo. – conclude il sindaco – Vedere la sera i ragazzi allenarsi con solo due fari accesi era per me motivo di grande rabbia. Adesso – conclude – sistemeremo tutto».