BRONTE: PER ORA SALVO IL PRIMO CIRCOLO DIDATTICO

Buone notizie per il mondo scolastico di Bronte. L’ Assessore regionale dell’Istruzione e della Formazione professionale, Roberto Lagalla, accogliendo le pressanti richieste dell’Amministrazione comunale di Bronte, nel redigere il “Piano di dimensionamento e razionalizzazione della rete scolastica per l’anno 2019- 2020, ha mantenuto l’autonomia del Primo Circolo didattico “Nicola Spedalieri”.

Per Bronte una bella notizia. L’inizio di quest’anno scolastico, infatti, era stato funestato dal rischio che il primo Circolo perdesse l’autonomia. Un “decreto direttoriale” del Miur (Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca), infatti, aveva evidenziato come nello storico I Circolo didattico “Nicola Spedalieri” frequentavano meno alunni del previsto, con la conseguenza che, essendo sottodimensionato, avrebbe perso il dirigente scolastico.

Alla notizia seguirono incontri alla presenza dei Dirigenti dei 2 Circoli didattici di Bronte e la Scuola Media nel tentativo di individuare una soluzione interna. Alla fine si puntò a salvare l’autonomia dell’Istituto a Palermo. In casi estremi si sarebbe optato per un Istituto comprensivo che accorpasse il I Circolo didattico “Spedalieri” e la Scuola media “Castiglione”.

L’interlocuzione con la Regione però ha dato i propri frutti e per un anno ancora la dirigenza del I Circolo è salva.

“Un lavoro – ha affermato l’assessore Chetti Liuzzo – che ha iniziato il nostro sindaco, Graziano Calanna. Il primo Circolo didattico è salvo. Attenzione però, – continua – l’Assessore Lagalla nel decreto evidenzia come il mantenimento è subordinato alla presenza del numero degli alunni iscritti. Se anche quest’anno allo “Spedalieri” dovessero iscriversi meno alunni, il nostro lavoro sarà vano”.

Un commento

I commenti sono chiusi