BRONTE, MALETTO E MANIACE, SERVIZI SOCIALI: VENERDI SUMMIT SULL’IMPIEGO DI 100MILA EURO

I Comuni di Bronte, Maletto, Maniace e Randazzo aprono il dibattito con i rispettivi cittadini per impiegare al meglio i 109 mila euro che l’assessorato regionale alla Famiglia ha finanziato a Bronte, in qualità di ente capofila, per premiare la sua capacità a progettare ed eseguire i servizi previsti dalla legge 328 sui servizi sociali. I primi cittadini Pino Firrarello di Bronte, Pippo De Luca di Maletto,  Ernesto Del Campo di Randazzo e Salvatore Pinzone Vecchio di Maniace,  infatti, hanno invitato le associazioni di volontariato, le cooperative sociali, le fondazioni, le onlus, le organizzazioni sindacali, le parrocchie ed i patronati a partecipare alla conferenza dei servizi che si svolgerà venerdì 196 alle ore 9  presso la Sala del Consiglio Comunale del Comune di Bronte, ed alla presenza anche del Distretto sanitario dell’Asp. Subito dopo si svolgeranno i così detti “Tavoli di concertazione”, per affrontare i problemi degli anziani, delle famiglie, degli immigrati, dei minori e dei portatori di handicap. “Il finanziamento – ci dice il presidente della Commissione solidarietà sociale del Comune di Bronte, Maria De Luca, ma assessore durante la passata sindacatura Firrarello – è il riconoscimento da parte dell’Assessorato che ha voluto premiare la capacità di Bronte di progettare negli anni scorsi al meglio i servizi sociali ed utilizzare le risorse”. “E come sempre – ha concluso il sindaco, Pino Firrarello, – questi fondi saranno utilizzati al meglio, ascoltando prima il pensiero della base”.

L’addetto stampa Gaetano Guidotto