BRONTE: LITIGANO PER UNA DONNA UNO DEI DUE CONTENDENTI FERISCE L’ALTRO A COLTELLATE

Un arresto e un ferito con prognosi di dieci giorni, è il bilancio di una lite avvenuta sabato sera a Bronte. Il fatto è avvenuto  intorno alle 21, tra due uomini che dalle parole sono passati ai fatti, finiti con l’arrivo di diverse pattuglie di carabinieri provenienti dalle caserme di Bronte, Maletto, Maniace e dal nucleo radiomobile di Randazzo. La lite, secondo una prima ricostruzione, sembra sia avvenuta per futili motivi, in particolare perché entrambi si erano invaghiti della stessa donna. I due “galli”, per dirimere la questione si sono incontrati, e qualche parola di troppo è volata, con gli animi che si sono velocemente surriscaldati. Dalle parole, si è passati subito alle mani, e addirittura, secondo alcune voci, uno dei due avrebbe tirato fuori un coltello per colpire l’avversario. Nel frattempo, alcuni vicini e passanti, vista la situazione, hanno chiamato le Forze dell’ordine, che in poco tempo sono giunte sul posto operando l’arresto di uno dei due uomini, un brontese di 35 anni. L’altro, sempre del luogo, 54 enne, è stato invece lievemente ferito, e dopo essere stato accompagnato al pronto soccorso, è stato ricoverato con una prognosi di 10 giorni. Le grida di allarme dei vicini, e il tempestivo intervento dei carabinieri, hanno sicuramente evitato un epilogo che poteva essere molto drammatico. Per fortuna si è evitato il peggio, con uno dei due coinvolti in manette, e l’altro, “solo” ferito. LUIGI SAITTA Fonte “La Sicilia” del 15-01-2018