BRONTE: LA CONDOTTA DEL GAS E I BENI CONFISCATI AL TAVOLO DEL COMUNE CON LA FILLEA CGIL

I rappresentanti della Fillea Cgil di Catania e della Camera del Lavoro di Bronte sono stati ricevuti dall’Amministrazione al Municipio di Bronte. L’incontro si è tenuto tra il segretario generale degli edili, Vincenzo Cubito insieme al segretario provinciale Turi Papotto e al segretario generale della Cgil locale, Gino Mavica, col vicesindaco Antonio Leanza. Tra i temi trattati, il possibile rifacimento delle condotte di gas che andrebbero revisionate ogni 30 anni. «Abbiamo chiesto al Comune se esiste la possibilità di innovare le condotte e la risposta è stata positiva. – dice il segretario della Fillea, Vincenzo Cubito. L’accordo con Italgas potrebbe essere rivisto in tempi brevi».

L’altro tema del confronto è stata la progettazione del Pnrr sui beni confiscati alle mafie. A Bronte sono quattro gli immobili confiscati ancora formalmente in possesso dell’Agenzia nazionale. Solo al momento in cui passeranno nella disposizione comunale, l’ente potrà presentare i progetti per la ristrutturazione. Ma la scadenza dei progetti è fissata per il 31 marzo. Fonte “La Sicilia” del 13-02-2022