BRONTE: IL “SUMMIT” CONCLUSO CON NOVE ARRESTI

I «disegni» delle strategie criminali Una riunione per fissare le strategie criminali da attuare nella zona. Questo, secondo i carabinieri il tema al centro del summit di mafia interrotto venerdì in una masseria di Bronte. I militari dell’Arma, intervenuti con un contingente di 85 uomini, hanno catturato, dopo oltre 7 ore di inseguimento il latitante Roberto Boncaldo, di 42 anni, ritenuto esponente della cosca Santapaola e ricercato da mesi. L’uomo, secondo l’accusa, voleva ottenere un ruolo di rilievo a Bronte nella gestione di affari illeciti. Con lui, sono finite in manette altre otto persone, tra le quali il proprietario incensurato della masseria.

Giovanna Quasimodo Fonte La Sicilia 13-08-2007