BRONTE: I CENTISTI DEL “CAPIZZI” – LE FOTO

Con le foto dei centisti dell’Istituto Superiore “Capizzi” di Bronte coordinato dalla Dirigente Grazia Emmanuele , chiudiamo la galleria del 2020. Altri 35 ragazzi che si aggiungono a quelli degli altri istituti. Ragazzi che hanno completato il percorso di studi del Liceo Classico, Artistico, Scientifico e Ipsia. Ragazzi che sono giunti alla maturità dopo un anno difficile, che ha sicuramente segnato la loro e la nostra vita. Ragazzi che hanno completato il loro percorso di studi restando a casa, studiando on line, e non potendo sostenere i normali esami. Un plauso a questi ragazzi, e anche a chi non ha avuto il massimo dei voti ma si è diplomato ugualmente, perché saranno il futuro del nostro paese. A loro, rivolgiamo i nostri migliori auguri, per un futuro roseo e per un percorso di studi che continui sempre al massimo. Di seguito le foto di 27 dei 35 diplomati ( chi manca non ha inviato la foto) con un breve commento di due ragazzi:

ELIDE ZAMBATARO -100 e Lode- Liceo Classico Ven. Ignazio Capizzi, Bronte(CT)- L’esame di maturità, nel tempo in cui abbiamo attraversato un momento difficile a causa dell’emergenza sanitaria del COVID-19 , è stato una sfida, un’esperienza che manterrò gelosamente intatta nella mia memoria . Quello che, a prima vista, è sembrato un limite ,un ostacolo si è rivelato invece un sistema che ha commisurato realmente la nostra maturità. Lo studio umanistico mi ha reso conscia di ciò che va oltre il mero nozionismo e , sicuramente, sarà un pilastro portante del mio nuovo percorso universitario.

VITTORIO SCARFALLOTO  Il percorso che intendo intraprendere a seguito di questo splendido risultato contempla la scelta universitaria orientata verso una facoltà scientifica, a riprova del fatto che frequentare un Liceo Classico non preclude assolutamente l’accesso a tali corsi. Anzi fornisce una perfetta preparazione per quelli che saranno sicuramente anni impegnativi. In un futuro mi piacerebbe ricoprire un ruolo in ambito di sicurezza e programmazione informatica. Mai come oggi è importante valorizzare questo aspetto della società umana.