BRONTE: FRA TABLET DONATI E RACCOLTA FONDI LA PAROLA D’ORDINE E’ GENEROSITA’

A Bronte, dove come in ogni città tutti sperano che il numero di 4 persone contagiate al Covid-19 non aumenti, in questo momento la parola d’ordine è “generosità”. Tutte le scuole, infatti, si stanno attrezzando per cedere in comodato d’uso gratuito agli studenti computer e tablet per permettere loro di partecipare alle videoconferenze didattiche. La scuole media “Castiglione” ha già consegnato 40 tablet ad altrettanti suoi allievi, distribuiti grazie al contributo delle associazioni di volontariato che, utilizzando la massima precauzione, hanno provveduto a consegnarli a domicilio. Vista l’emergenza, inoltre, la dirigente della scuola media, Maria Magaraci, ha deciso di mettere a disposizione degli altri istituti gli altri 50 tablet rimasti. «A tutti i dirigenti e ai docenti va il mio ringraziamento – afferma l’assessore alle Politiche scolastiche del Comune, Chetti Liuzzo – Nell’emergenza è evidente il lavoro che stanno svolgendo per garantire la didattica, permettendo anche agli allievi sprovvisti di computer di avere il necessario supporto». Ma la generosità brontese non si è fermata qui. Il Comune ha istituito un numero di conto corrente per permettere a tutti di donare qualcosa. «In questo momento di crisi, in tanti stanno attraversando momenti difficili – ha affermato il sindaco Graziano Calanna – A casa per evitare il contagio, molti non possono lavorare e hanno perso il reddito. Aiutiamoli!

Il Comune ha attivato un conto corrente per permettere a tutti noi di essere generosi». E le coordinate per fare eventuali versamenti sono queste: Codice Swift Bic – Bappit21041; Codice Iban: It 80 Z 05034 83890 000000304363; Intestato a: Comune di Bronte Servizio Tesoreria; Banco: Bpm; Causale: Donazione Emergenza Coronavirus. Inoltre, ci sono una serie di associazioni e professionisti che stanno offrendo servizi di assistenza. Il Comune ha attivato un numero di telefono per qualsiasi forma di assistenza psicologica. A ruota anche altre associazioni hanno aderito e pure una lunga lista di psicologi che, nel rispetto delle regole dettate dal proprio ordine, sono pronti a fornire assistenza psicologica gratuita per telefono. Fonte “La Sicilia” del 04-04-2020