BRONTE: FIRRARELLO TORNA AL LAVORO DOPO IL COVID, I DATI NEI NOSTRI COMUNI

Il sindaco di Bronte, Pino Firrarello, sconfigge per la seconda volta il covid e torna al lavoro. Ieri mattina il ritorno in Comune, salutato con affetto dal personale, e subito un briefing per riprendere le fila delle tante iniziative. “Sembra proprio – afferma subito – che il covid si sia affezionato a me. Mi ha provocato enormi fastidi alla gola, ma sono riuscito a ricacciarlo via. Nulla però rispetto ai malesseri che mi ha provocato la prima volta. Adesso la saturazione è rimasta buona ed è durato pochi giorni”. Poi Firrarello afferma: “Dobbiamo imparare a conviverci. Certo se non ci fosse sarebbe meglio, ma sarà per i vaccini, che consiglio a tutti, sarà perché è meno virulento, adesso è appena qualcosa in più di un’influenza. Poi – continua – ormai si sa come affrontarlo, quindi condivido le scelte del Governo di eliminare le limitazioni ed invito tutti a riprendere la propria vita. L’unica cosa che non dobbiamo perdere – conclude – è l’abitudine al distanziamento, all’utilizzo della mascherina ed a sanificare sempre le mani”.

Nel campo dei numeri, sempre secondo i dati ufficiali della Regione Siciliana, contagi in calo, con i casi passati dai 389 ai 348 di questa settimana. Tra i numeri più significativi Bronte che da 66 sale ad 88, Randazzo che invece da 101 scende a 45, e gli aumenti di Ucria (da 8 a 27), e San Teodoro (da 4 a 16), ma andiamo nei dettagli, con i numeri della scorsa settima tra parentesi: Bronte 88 (44), Adrano 56 (55), Randazzo 45 (101), Maletto 13 (20), Maniace 10 (17), Castiglione di Sicilia 7 (6), Linguaglossa 6 (15); Troina 52 (24), per il Messinese abbiamo: Ucria 27 (8), San Teodoro 16 (4), Cesarò 11 (15), Francavilla di Sicilia 10 (13), Roccella Valdemone 5 (14), Santa Domenica Vittoria 2 (7), Malvagna 0 (18), Moio Alcantara 0 (5), Floresta 0 (1).

Sale leggermente la percentuale di persone che hanno completato il ciclo vaccinale, questi i dati: Troina 90,08%, Maletto 86,57%, Castiglione di Sicilia 82,20%, Bronte 81,85%, Linguaglossa 81,55%, Randazzo 80,11%, Adrano 75,17%, Maniace 72,53%; nel Messinese abbiamo: Ucria 100%, Santa Domenica Vittoria 88,80%, Moio Alcantara 86,48%, Francavilla di Sicilia 82,58%, Malvagna 82,25%, Roccella Valdemone 82,14%, Cesarò 81,67%, Floresta 78,54%, e infine San Teodoro al 76,34%.