BRONTE: FEMMINICIDIO E TENTATO SUICIDIO

Omicidio e tentato suicidio a Bronte, in via Boscia. A perdere la vita una donna di 45 anni, Ada Rotini, originaria di Noto, ma che ultimamente aveva avuto una relazione con il Brontese Filippo Asero, 47 anni. Secondo una prima ricostruzione, la donna da qualche periodo aveva interrotto la relazione con l’uomo, ma stamane, intorno alle 10,30, era andata nella casa in cui vivevano, per riprendere alcune sue cose. L’uomo, prima ha cercato di dissuaderla, poi ha afferrato un coltello colpendola alla gola fino a sgozzarla. Poi, ha tentato il suicidio conficcandosi il coltello nell’addome. Nella colluttazione è rimasto ferito anche un anziano, a cui la donna faceva da badante.

Sul posto è giunta l’ambulanza del 118 che ha subito capito che per la povera donna non c’era nulla da fare, e hanno immediatamente soccorso l’uomo, trasferito prima all’elipista, e poi in elicottero all’ospedale Cannizzaro di Catania dove è giunto con il coltello ancora conficcato. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Randazzo, coordinati dal capitano Nicolò Morandi, oltre a quelli della locale Stazione e al reparto Investigazioni scientifiche di Catania.