BRONTE E RANDAZZO: AL “MEDI” INGRESSI SEPARATI, SEGNALETICA E PERCORSI FORZATI

Se i cancelli delle scuole elementari e medie a Randazzo rimarranno chiusi fino a giovedì 24, ieri mattina è suonata la campanella per gli studenti delle prime classi dell’Istituto superiore Enrico Medi. Ingressi separati, percorsi forzati, laboratori trasformati in aule e segnaletica “evidente” nei corridoi hanno accolto gli studenti nel primo giorno. Non si sono registrati problemi e questo è di buon auspicio per l’ingresso in classe oggi delle seconde e terze classi e domani del resto di tutti gli studenti. «Abbiamo fatto il possibile per adattare gli ambienti alle norme anticovid – dice la dirigente Maria Franca Miano – Nel plesso centrale, che gode di ambienti ampi e numerosi, è stato facile, ma grazie alla concessione di nuove aule da parte dell’Amministrazione comunale nel plesso che ospita il Classico ed a seguito di alcuni lavori in quello che ospita l’Agrario siamo riusciti a garantire il necessario distanziamento. Oggi i ragazzi poi sono stati particolarmente diligenti. L’appello che rivolgo a loro è di mantenere questo livello di attenzione».

Anche Bronte si prepara al nuovo anno scolastico. Nella Media Castiglione e nel 2° Circolo le lezioni inizieranno il 24, mentre al 1° Circolo apre i cancelli per i bambini dell’infanzia il 16 ed il 21 per quelli della scuola elementare. Il 21 apre i battenti anche l’Istituto superiore Radice, mentre al Capizzi si ritornerà in classe dal 17 al 19 settembre. Fonte “La Sicilia”