BRONTE: CAVO ELETTRICO IN FIAMME PAURA E DANNI A UN CONDOMINIO

Paura tanta, ma fortunatamente nessun ferito e pochi danni. All’improvviso un cavo di bassa tensione dell’Enel lungo circa 10 metri ed appoggiato al muro di un condominio di viale Catania, all’ingresso sud della cittadina, si è stranamente incendiato in tre punti diversi. Chi ha assistito al fenomeno racconta di aver visto dal cavo nero liberarsi improvvisamente delle fiamme, come in uno strano fenomeno di auto-combustione. Ovviamente appena il cavo ha cominciato a bruciare è entrato in azione il sistema di sicurezza e l’erogazione dell’energia elettrica nel quartiere è stata interrotta. La gente allarmata, sia dallo strano fenomeno, sia dal rischio che il cavo potesse tranciarsi, ha avvertito i Vigili del Fuoco di Maletto ed i carabinieri, giunti sul posto con estrema velocità assieme ad una squadra dell’Enel, pronta a rimettere in sicurezza la zona e ridare energia elettrica agli utenti. Probabilmente, come è stato confermato dall’Ufficio stampa dell’Enel, a provocare l’incendio, è stato un corto circuito. Meno probabile, ma non da escludere, l’ipotesi del surriscaldamento del cavo. Alla fine danni soltanto alla facciata del condominio, visibilmente annerita nei punti interessati dalle fiamme. I Vigili del fuoco di Maletto sono entrati in azione anche per sedare un incendio che si era sviluppato in un’area di via Oriente, dominata da erbe e sterpaglie.

Fonte “La Sicilia” del 01-07-2011