BRONTE: BUONE NOTIZIE PER BUONA PARTE DEI 250 OPERATORI ECOLOGICI DELLA SOCIETA’ ATO

0

Buone notizie per buona parte dei 250 operatori ecologici della società Ato rifiuti «Joniambiente», che effettua la raccolta dei rifiuti nel territorio che va da Bronte a Riposto. Il presidente, Mario Zappia, ha istituito una commissione mista per affrontare il problema dei lavoratori che hanno svolto mansioni superiori e del possibile aumento delle ore di lavoro. Per questo la Joniambiente ha organizzato un incontro, coordinato dal vice presidente Antonello Caruso assieme al componente del Cda, Giuseppe Parrinello, invitando Alfio Agrifoglio, direttore Aimeri Ambiente, che per conto della Joniambiente svolge il servizio, le organizzazioni sindacali di categoria e i rappresentanti delle Rsu.  All’incontro sono intervenuti anche Corrado Tabbita Siena e Orazio Indelicato della Cgil, Ignazio Arcidiacono della Fit Cisl e Giuseppe Camarda della Uil, presente anche il responsabile amministrativo Aimeri Ambiente, Leandro Di Francesco. «Joniambiente e Aimeri – ha affermato Caruso – stanno lavorando per risolvere i problemi relativi al personale prima che si bandisca la nuova gara d’appalto per la gestione della raccolta dei rifiuti. Tutti siamo dell’opinione di dover assecondare i diritti dei lavoratori, ma la regolarizzazione delle posizioni dei lavoratori comporta il consenso dei sindaci». Alla fine si è costituita la commissione, che nei prossimi giorni esaminerà l’intera problematica. Ne fanno parte, con la Joniambiente, i sindacalisti Corrado Tabbita Siena, Orazio Indelicato, Ignazio Arcidiacono e Giuseppe Camarda, assieme a Alfio Agrifoglio e Roberto Russo.

Fonte La Sicilia 27-09-2007