BRONTE: BILANCIO, VARATO LO SCHEMA 2016 INVESTIMENTI PER 700 MILA EURO

com-brDopo aver riottenuto gli 800 mila euro da parte della Regione siciliana, la Giunta municipale di Bronte, guidata dal sindaco Graziano Calanna, ha approvato lo schema del bilancio di previsione 2016. “Senza i soldi che la Regione ci doveva – afferma il sindaco – ci sentivamo come un padre di famiglia che ha perso il lavoro e quindi il reddito. Altri forse avrebbero aumentato le tasse, noi invece abbiamo pensato ai nostri cittadini. Adesso siamo pronti ad investire attraverso una serie di iniziative che abbracciano diversi settori dalle manutenzioni ai servizi sociali. Questo bilancio vale fino al 31 dicembre. Le somme previste quindi vanno spese entro l’anno”. Complessivamente sono stati previsti investimenti per circa 700 mila euro solo per il 2016. Il prossimo anno ci saranno altre risorse e un altro bilancio. “Fra i più importanti – prosegue Graziano Calanna – 240 mila euro li investiremo per la manutenzione delle strade interne come avevo promesso ai miei concittadini”. Previsti anche fondi per il Parco di viale Cavalieri di Vittorio Veneto: “Fino ad oggi – ribadisce Calanna – il Parco viene poco utilizzato perché l’ingresso è lontano dal centro. Con 23 mila euro invece noi apriremo un nuovo accesso direttamente dalla centralissima via Umberto. Ma non solo sono state previste le somme per completare l’illuminazione pubblica nel campo di via Dalmazia e soprattutto abbiamo stanziato 28 mila euro che ci permetteranno di effettuare i lavori di manutenzione del Centro comunale di raccolta ed acquisire la strumentazione per pesare i rifiuti differenziati. Ciò significa che presto chi differenzia correttamente i rifiuti potrà pesarli e risparmiare sulla tassa dei rifiuti. Pensate, gli Uffici stanno già espletando le gare condizionate all’approvazione del bilancio”. Importante il capitolo riservato ai servizi sociali: 50 mila euro di contributi per diversi servizi fra cui contributi ai diversamente abili che effettuano terapie nei centri convenzionati fuori Bronte. Approvato il bilancio, partirà anche il servizio di refezione scolastica. Ma fra gli interventi anche 83 mila euro per le manutenzioni nella rete idrica e circa 33 mila euro per quella fognaria. Adeguamenti per 20 mila euro negli Uffici comunali e per 19 mila nella caserma dei carabinieri, oltre ai 62 mila euro per la manutenzione degli edifici scolastici. “Riusciamo – spiega Calanna – a risolvere i gravissimi problemi della rete fognaria in via Piracmon. La strada è chiusa da 3 mesi per risolverli definitivamente. Adesso la parola passa al Consiglio comunale chiamato ad approvare lo strumento contabile e consentire ai lavori citati di partire”.

Fonte “La Sicilia” del 18-12-2016