BRONTE: ANESTESISTI A ROTAZIONE FINO ALLA COPERTURA DEI POSTI PER CONCORSO

«Anestesisti a rotazione per Bronte e in tutta la rete ospedaliera provinciale sino a copertura dei posti per concorso». È la risposta che l’Asp ha fornito alla Uil Fpl impegnata sul fronte dalla carenza di medici anestesisti nell’ospedale Castiglione Prestianni di Bronte. Il segretario della Uil Fpl Catania, Stefano Passarello, infatti, d’intesa con la segretaria della Uil, Enza Meli, ha contattato telefonicamente il direttore generale e il direttore sanitario dell’Asp, Maurizio Lanza e Nino Rapisarda, chiedendo la soluzione al problema. «Siamo soddisfatti per l’immediata disponibilità a un dialogo costruttivo – ha affermato Passarello – i direttori dell’Azienda sanitaria hanno spiegato che in attesa di concorso, essendo andato deserto il precedente bando, sarà immediatamente garantita la presenza di anestesista, figura indispensabile in un ospedale, ricorrendo a rotazione agli specialisti attualmente in organico nell’Asp. La stessa procedura sarà attuata in tutto il territorio, in relazione a specifiche esigenze». Qualche giorno fa, infatti, è scoppiato l’allarme perché il sindaco Graziano Calanna ha denunciato il rischio che gli anestesisti in servizio nell’ospedale da 6 si riducessero a 4 rischiando di compromettere il servizio e soprattutto il funzionamento della Guardia attiva, mentre l’avvocato Giuseppe Gullotta dell’associazione Aiace, ha ribadito come qualche anno fa gli anestesisti erano addirittura 8 e non sono stati rimpiazzati.

La Uil ha anche chiesto «certezze sulla dotazione di mascherine anticontagio e degli altri dispositivi di protezione individuale per i lavoratori della Sanità». Sia a Bronte che negli altri ospedali della provincia, infatti, soprattutto all’inizio del proliferare della pandemia, in tanti hanno lamentato la risicata fornitura di mascherine. Adesso il problema però pare superato. Infine il segretario della Uil Fpl ha comunicato di aver chiesto anche a nome della segretaria generale Uil Enza Meli che i direttori generali dell’Azienda rendano nota a tutti i lavoratori della Sanità la gratitudine dell’organizzazione sindacale per l’impegno assicurato in questi momenti che ha messo in evidenza passione e competenza. Fonte “La Sicilia” del 25-04- 2020