BRONTE ADERISCE A “LE GRANDI MADRI – LA PORTA DELLA BELLEZZA”

Riunione operativa a Bronte  per permettere alle scuole della Città del Pistacchio di partecipare efficacemente al progetto “Le grandi madri – La porta della bellezza”, ideato dal prof. Antonio Presti, presidente della Fondazione “Fiumara d’arte” per trasformare il quartiere di Librino da periferia a centro dell’arte contemporanea. Il sindaco, Pino Firrarello, assieme all’assessore alla Pubblica Istruzione, Nunzio Calanna ed alle consiglieri comunali Adà Biuso e Maria Pia Castiglione, ha incontrato i dirigenti scolastici e la dottoressa Giovanna Di Girolamo di Fiumara D’Arte. “Il progetto – ha affermato Firrarello – a noi piace, perché chiedendo agli studenti di creare un basso rilievo di 7 metri per 7 con le loro firme per decorare il muro dell’asse attrezzato all’ingresso del quartiere catanese di Librino, offre opportunità di scambio fra i nostri ragazzi e quelli di Librino”. “I ragazzini di Bronte – aggiunge la dottoressa Di Girolamo – dovranno conoscere l’intero progetto, magari partecipando alla grande festa organizzata il 15 maggio assieme ai loro coetanei di Librino”. L’unico problema potrebbe essere rappresentato dai  fondi necessari per aderire. Per questo il sindaco ha chiesto al dott. Salvatore Sparta di partecipare all’incontro: “Esiste un bando – ci dice – pubblicato dal Ministero ai Beni Culturali che permette di presentare progetti di natura culturale che abbiano implicazioni infrastrutturali”. In poche parole sembra fatto apposta per “La porta della bellezza”.    

L’Ufficio Stampa