SS 284 BRONTE – ADRANO: MOTO SI SCONTRA CON UN’AUTO SOCCORSO UN 27ENNE DI ACIREALE RICOVERATO IN GRAVI CONDIZIONI – LE FOTO

È ricoverato in condizioni gravi un 27enne nato a Catania, ma residente ad Acireale, protagonista ieri mattina di un brutto incidente sulla Ss 284. Lo scontro è avvenuto al chilometro 22.500 circa, in contrada Passo Zingaro territorio del Comune di Bronte, in una curva spesso balzata agli onori della cronaca per i tanti incidenti avvenuti. Ieri, erano circa le 10,30 quando il giovane, a bordo di una moto di grossa cilindrata che procedeva in direzione di Bronte, ha avuto uno scontro frontale contro una Fiat Panda, guidata da un anziano, che andava in direzione di Adrano. L’impatto è stato terribile. Il centauro è stato sbalzato di sella, ed è volato al di là del guard rail in piena campagna. A chiamare i soccorsi e cercare di aiutarlo immediatamente sono stati altri motociclisti che erano con lui. Sul posto è giunta l’ambulanza del 118 di Adrano e poco dopo anche l’elicottero di stanza al Cannizzaro. L’equipaggio del 118 ha subito capito che le condizioni del giovane erano serie. Infatti dopo averlo stabilizzato, lo hanno affidato all’elicottero che lo ha trasferito al Trauma Center dell’ospedale Cannizzaro di Catania, dove è entrato in codice rosso, per i molti traumi riportati tra l’impatto e la caduta. Dopo essere stato stabilizzato, è stato trasferito, per mancanza di posti liberi, nel reparto di Rianimazione del Policlinico di Catania in gravi condizioni e con prognosi riservata. Solo qualche lieve trauma, e un grande spavento, invece, per l’autista della Panda.

Oltre al 118, sul posto sono giunti pure i carabinieri e la Polizia municipale di Bronte. Prima per bloccare il traffico e consentire l’atterraggio dell’elicottero avvenuto sulla Statale, e poi per effettuare i rilievi che dovranno stabilire l’esatta dinamica dello scontro. A causa dell’incidente, il traffico è stato temporaneamente bloccato, sia per consentire l’intervento dell’elicottero, sia per ripristinare le normali condizioni di sicurezza. Per questo è intervenuta una squadra dell’Anas che ha ripulito la sede stradale dai detriti e dai liquidi persi dai due mezzi. Solo dopo qualche ora la situazione del traffico è tornata alla normalità, con la riapertura della strada. LUIGI SAITTA Fonte “La Sicilia” del 07-03-2021