RANDAZZO: POCHI IMPIEGATI, LUNGHE FILE ALL’UFFICIO POSTALE

0

Ferragosto particolarmente affollato all’ufficio postale di Randazzo. A sentire gli utenti, da alcuni giorni sarebbero stati ridotti gli operatori agli sportelli dell’unico ufficio della medievale cittadina, costringendo non solo gli impiegati agli straordinari, ma provocando lunghe ed interminabili file agli sportelli. E, così, ieri mattina alcuni utenti stanchi di fare fila, hanno deciso di chiamarci e denunciare il disservizio. “Precisiamo – hanno detto a gran voce – che la nostra protesta non è certo nei confronti degli operatori o del direttore. Ci accorgiamo, infatti, come questi stiano facendo del loro meglio per cercare di snellire file che si allungano sempre di più. Il problema è che ci sono solo due operatori e non bastano per assecondare le richieste degli utenti in una cittadina come Randazzo”. Oltre a ciò, parecchi utenti hanno segnalato il paradosso di vedere il terreno di pertinenza attorno l’Ufficio postale pieno di sterpaglie secche, che circondano anche il vialetto di entrata ed uscita. “E se scoppia un incendio ?”, si chiedono. Eppure, un’ordinanza sindacale del 15 maggio scorso, sulla prevenzione degli incendi obbligava a rimuoverle. Per Maria Grazia Lala, responsabile regionale delle comunicazioni per Poste spa, il problema delle sterpaglie verrà subito risolto, mentre sulla carenza di personale che ha provocato le code ha affermato: “Purtroppo un operatore è stato costretto ad assentarsi dal lavoro per malattia e, a causa delle ferie, non è stato possibile rimpiazzarlo. I disagi si sono verificati anche a causa del fatto che in questa settimana gli uffici sono aperti solo di mattina. Da domani saranno aperti anche nel pomeriggio e, quindi, l’affluenza dovrebbe diluirsi”. Per gli utenti, però, non basta un operatore in più e, al di là della apertura pomeridiana, si augurano che gli sportelli attivi dell’ufficio aumentino, per non affrontare la settimana con gli stessi disagi.

Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 19-08-2012

 

RANDAZZO: ROGO DIVORA ROVERELLE E GINESTRE A MONTE LA GUARDIA

Ieri mattina, una squadra dei vigili del fuoco, è intervenuta in contrada Monte la Guardia, per spegnere un rogo che ha bruciato mezzo ettaro di superficie, con presenza di roverelle, ginestre, alberi da frutta e uliveti.

Nunzio Leone fonte “La Sicilia” del 19-08-2012