RANDAZZO: MERCATO, IPOTESI PER MESSA IN SICUREZZA, ANALISI SISMICA DEGLI EDIFICI

0

Il sindaco Ernesto Del Campo intensifica gli incontri per rendere il mercato domenicale sicuro dal punto di vista della Protezione civile e valutare pro e contro rispetto all’idea di liberare piazza Loreto dalle bancarelle. Il primo cittadino ha incontrato alcuni commercianti di via Umberto: “Chiedono di non spostare il mercato da piazza Loreto – dice il sindaco – che considerano un richiamo di avventori. Noi stiamo esaminando le esigenze di ognuno e studiamo tutte le possibili soluzioni”. Il sindaco ha dato mandato ai suoi uffici di valutare due possibili soluzioni. “Tenendo presente che presto nella parte est di piazza Loreto non consentiremo di montare bancarelle – continua Del Campo – stiamo studiando la possibilità di allargare il mercato o in via Basile o nelle piazze Carlo Levi e Luigi Rabatà.Esaminate le proposte convocheremo nuovamente i rappresentanti degli operatori commerciali del mercato per sottoporre loro le nostre riflessioni”.

Randazzo. Incontro e analisi sismica sugli edifici
Focus sull’analisi di spinta o “pushover” (spingi-oltre), il metodo proposto dalla nuova normativa sismica che consiste nell’applicare alcune distribuzioni di forze crescenti sulla struttura, in modo da studiare la sua risposta in termini elastoplastici: se ne parlerà in occasione del seminario “Strutture esistenti calcolo e verifica con e senza l’ausilio dell’analisi pushover” che si svolgerà oggi, a Randazzo (ore 9.30, sala convegni, Piazza del Municipio), organizzato dalla Fondazione dell’Ordine degli Ingegneri di Catania in collaborazione SIST service snc (CT), e con il patrocinio di Europearching (Associazione Europea Architetti Ingegneri). A introdurre l’incontro saranno i presidenti dell’Ordine Carmelo Maria Grasso, della Fondazione Santi Maria Cascone, e di Europearching Giovanni D’Amico. Seguiranno gli interventi di Luigi Bosco (Commissione Strutture Ordine Ingegneri), di Stefano Ciaramella (Seconda Università di Napoli), di Dario Pica (Soft Lab srl) e dei due presidenti dell’Ordine e della Fondazione degli Architetti etnei Luigi Longhitano e Carlotta Reitano. Il coordinamento sarà affidato al segretario della Fondazione Ingegneri, Alfio Grassi.

Fonte “La Sicilia” del 28-06-2012