RANDAZZO: ALCANTARA, RIFLETTORI SUL CASO DEPURATORI

0

Il commissario straordinario del Parco fluviale dell’Alcantara, Francesca Chinnici, sottoporrà al Commissario Regionale per le acque la questione dei depuratori dei Comuni che scaricano i rifiuti nel fiume Alcantara.  Lo comunica il sindaco di Randazzo, Ernesto Del Campo, che, dopo il guasto al depuratore di Randazzo che ha provocato un momentaneo inquinamento del fiume, ha chiesto ed ottenuto dal Parco fluviale un Consiglio apposito per affrontare il problema degli scarichi reflui. «Ci troviamo in un Parco fluviale – ha affermato Del Campo – di conseguenza bisogna parlare soprattutto di acqua. A causa di un temporaneo guasto al proprio depuratore, Randazzo è stato additato dai media e da alcune associazioni quale principale inquinatore del Fiume Alcantara, con ricadute negative in diversi ambiti». «La verità – continua – è però che nonostante gli sforzi di tutti i Comuni che scaricano sul fiume, questi non hanno risorse sufficienti per procedere ad adeguamenti strutturali dei propri depuratori ed alla fine la maggior parte di questi non sempre è perfettamente funzionante». In base ai dati forniti dal direttore del Parco fluviale Ettore Lombardo, quindi, per Del Campo è necessario che lo stesso Ente Parco Alcantara trovi le condizioni per interfacciarsi con le autorità sovracomunali (Dipartimento regionale per le acque, Assessorato Territorio e Ambiente, Dipartimento regionale alle Infrastrutture e Ministero dell’Ambiente) perché attraverso un accordo di programma possa essere definita una pianificazione degli interventi da realizzare e si trovino le necessarie risorse. Si attenderà quindi che la dottoressa Chinnici incontri il Commissario regionale per le acque, per porre alla sua attenzione non solo i problemi depuratore del Comune di Randazzo, ma quello dell’intera Valle Alcantara.
Gaetano Guidotto fonte “La Sicilia” del 06-05-2012