RANDAZZO: «A 18 ANNI GIA’ DIETRO LA CATTEDRA, QUI A STRESA MI SENTO A CASA»

Dai banchi alla cattedra in giovane età. La siciliana Giorgia Pasqua, è la docente più giovane d’Italia: ha 18 anni e insegna in Piemonte. La giovanissima docente classe 2003, ha conseguito da pochi mesi il diploma all’Istituto Professionale Alberghiero “Enrico Medi” di Randazzo, comune della provincia di Catania e pochi mesi dopo ha ottenuto l’incarico di supplente nella prestigiosa scuola “Erminio Maggia” di Stresa, in provincia di Verbania, famosa per la presenza delle dirimpettaie isole Borromee, conosciuta come il primo istituto alberghiero nato in Italia. In pochi mesi la docente Pasqua è passata dai banchi di scuola alla cattedra, nel ruolo di docente. Dallo scorso mese di novembre 2021 insegna nella scuola storica piemontese diretta dal dirigente scolastico Fiorenzo Ferrari. Pasqua la mattina insegna la materia Cucina in due classi Seconde e in due Quinte, nell’indirizzo “Enogastronomia”, il pomeriggio studia, per affrontare il test d’ingresso alla facoltà di Medicina Veterinaria. Grazie alla sua giovane età, ha instaurato un bel rapporto di collaborazione con i suoi studenti basato sul rispetto e la collaborazione.

Giorgia Pasqua si è diplomata nell’istituto scolastico etneo con anticipo, visto che a scuola ha fatto la Primina nella scuola Primaria. L’insegnante Giorgia Pasqua ha trovato ospitalità a Stresa nel comune dove insegna, nella famiglia Daniele Santamaria originario di Randazzo trasferitosi per motivi di lavoro. «Mi piace trovarmi dall’altro lato dei banchi – racconta Giorgia Pasqua – questa mia esperienza arricchisce il mio bagaglio culturale. Ringrazio i miei genitori e il mio fidanzato che mi sostengono in questa mia scelta. In questa scuola mi sento di essere come a casa mia». Per la sua età, la giovane docente Pasqua nel suo primo anno d’insegnamento supera il record che era detenuto precedentemente da un insegnante calabrese, classe 2002. NUNZIO LEONE Fonte “La Sicilia” del 13-01-2022

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.