POLIZIA ADRANO TROVA UN FUCILE A CANNE MOZZE, ARRESTATO BIANCAVILLESE

All’esito di un mirato e tempestivo servizio di polizia giudiziaria, gli uomini del Commissariato di Adrano, diretto dal Vice Questore Paolo Leone, hanno tratto in arresto un biancavillese di 42 anni, già noto alla Polizia, per i reati di detenzione illegale e ricettazione di arma comune da sparo, nonché per omessa denuncia di detenzione di munizioni. L’uomo infatti, nel pomeriggio di mercoledì, a seguito di perquisizione locale, è stato sorpreso in possesso di un fucile a canne mozze, calibro 12 e con il calcio ridotto, 15 cartucce per la caccia e un coltello a serramanico, avente una lunghezza complessiva pari a 32 centimetri di cui 14 centimetri di lama. Le armi e le munizioni, in particolare, erano accuratamente occultate dietro alcune masserizie riposte all’interno del garage di pertinenza del 42 enne.

Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato e posto a disposizione del Pubblico ministero. Sul fucile, tra l’altro, verranno eseguite le opportune indagini balistiche. Dopo gli accertamenti di rito e le operazioni di fotosegnalamento eseguite dalla locale Polizia Scientifica, l’arrestato, su disposizione dell’Autorità giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa della convalida.