PASSOPISCIARO: ANZIANO DERUBATO IN CASA DI SOLDI E FEDI NUZIALI

PASSOPISCIARO
PASSOPISCIARO

La tranquillità della piccola Passopisciaro, frazione di Castiglione di Sicilia, è stata nuovamente turbata da un episodio simile accaduto già nel dicembre scorso. Dei ladri di appartamento non hanno avuto alcuno scrupolo ad entrare in casa di una anziano, mentre questo era a letto, per farsi consegnare dei soldi. Tre mesi fa a farne le spese è stato un signore di 51 anni con la madre anziana che si son visti portar via dai ladri ben 10 mila euro. Mercoledì sera la vittima è stato un nonnino di 85 anni cui, oltre alle 700 euro che teneva in casa, i ladri gli hanno strappato dalle dita le fedi nunziali, (quella sua e quella della moglie defunta), che custodiva gelosamente. Tutto è iniziato introno le 21,30. Il nonnino, che vive da solo, era già a letto. Provava ad addormentarsi, quando ha avuto la sensazione di sentire dei rumori provenire dalla cucina. Non ha avuto il tempo di capire di cosa si trattasse che 3 uomini incappucciati sono piombati in camera sua. Uno di loro aveva in mano il “piede di porco” con cui aveva forzato la porta di casa e lo ha sbattuto sul collo del nonnino a letto, immobilizzandolo. Poi, urlando, gli ha chiesto dove teneva i soldi. L’anziano spaventato ha subito rivelato che li teneva in una cassetta in cucina e così gli altri 2 sono andati a frugare. Appena tornati con i soldi in mano il nonnino sperava che soddisfatti andassero via, ma non è andata così. I ladri gli hanno chiesto se avesse altri soldi in casa e, quando il nonnino ha risposto di no, uno di loro addirittura ha proposto agli altri di ucciderlo. Chiaro che volessero spaventarlo, ma il nonnino non aveva veramente altro in casa, ed allora i ladri si sono accontentati delle due fedi nuziali. Poi, per completare la scena, prima di andar via hanno legato l’anziano al letto e sono scappati. Fuggendo hanno lasciato la porta d’ingresso aperta e dopo un po un vicino, insospettito, si è avvicinato, trovando l’anziano legato e tutto, mobili, armati e cassetti, alla rinfusa. Scattato l’allarme sul posto sono arrivati i carabinieri di Passopisciaro. Adesso è caccia ai ladri. Sulle indagini i militari dell’Arma ci dicono di non tralasciare alcuna ipotesi e di seguire tutte le piste plausibili. Saranno inoltre intensificati i controlli durante la notte in tutto il territorio per scoraggiare eventuali altri malintenzionati.

Gaetano Guidotto Fonte “La Sicilia” del 07-03-2014