MANIACE: INCIDENTE CON UN CAVALLO, COINVOLTO MALETTESE

Impatto terribile contro un cavallo

Ancora un altro incidente nelle nostre zone, e precisamente sulla SS.120 al Km 170, 000 circa, nel tratto subito dopo il bivio di Maniace, andando verso il bivio per Maletto. Ieri sera (sabato 27) verso le 20, 00 il giovane M.C. di 23 anni di Maletto, percorreva con la sua Fiat Punto, lentamente, il tratto di strada in questione, quando improvvisamente da un terreno soprastante la Statale, si è visto piombare addosso un cavallo, che prima è saltato sul cofano della vettura e poi sul tetto, distruggendo l’auto, e provocando vari traumi al giovane. Il quale da privati è stato trasportato all’ospedale di Bronte, dove doveva essere sottoposto a TAC, ma siccome la TAC non funziona di domenica, è stato ricoverato per ulteriori accertamenti. Sul posto sono giunti i Carabinieri, che hanno cercato di rintracciare il proprietario, ma inutilmente, visto che l’animale non aveva nessuna targhetta di riconiscimento sul corpo. Cosa che in molte zone ancora è normale visto che i controlli sono sempre bassissimi. Inspiegabilmente non è stato chiamato il 118, cosa necessaria, in quanto spostare un traumatizzato può essere pericoloso, in quanto anche lo spostamento minimo della colonna cervicale, può provocare delle gravi lesioni per il malcapitato. La vettura è stata sottoposta a sequestro, per ulteriori accertamenti. Fortunatamente il giovane non sembra essere in gravi condizioni, anche se rimane ricoverato per eseguire dei controlli più accurati presso l’ospedale di Bronte.

DI SEGUITO L’ARTICOLO DE “LA SICILIA” DEL 29-10-2007 SULL’INCIDENTE

Poteva avere conseguenze più gravi l’incidente verificatosi sabato notte al chilometro 170 della strada statale 120, nei pressi del bivio per Maniace. Un giovane di 23 anni di Maletto, a bordo della sua Fiat Uno, dopo una curva si è visto attraversare la strada da un cavallo nero che circolava tranquillamente senza custodia. Il tentativo di frenata è servito a poco: il cavallo è saltato sul cofano, rotolando poi con tutto il suo peso sul suo tetto dell’auto prima di cadere sull’asfalto privo di vita. Gli automobilisti che da lì a poco sono sopraggiunti hanno soccorso il giovane malettese, trasportandolo all’ospedale «Castiglione Prestianni» di Bronte, dove è stato ricoverato per effettuare i necessari esami, prima di stabilire la prognosi.  Nel frattempo, il cavallo è rimasto sull’asfalto, anche perché i carabinieri sono stati avvertiti solo dopo l’arrivo in ospedale del giovane. Così una Kia Sorento che stava percorrendo la statale, per evitare l’ostacolo al centro della carreggiata, è finita contro il guardrail, fortunatamente senza danni per i passeggeri. Solo dopo qualche ora la viabilità sulla statale è stata resa sicura. Il cavallo non era stato etichettato, né tanto meno era stato inserito alcun microchip di riconoscimento. Così per i carabinieri è stato impossibile risalire all’identità dell’allevatore.
Gaetano Guidotto