MANIACE: “INACCETTABILE IL RITARDO DELLA PROF” LE FOTO DI S. SEBASTIANO

2016watermarked-IMG_0465Anche padre Nunzio Galati, parroco di Maniace, e persona il cui carisma è abbastanza riconosciuto nel paese, che lo ha sempre visto in prima linea in ogni problema del Comune dei Nebrodi, primo fra tutti quando, nel lontano 1981 l’allora frazione di Bronte, divenne Comune, si schiera con i genitori che hanno fatto un esposto nei confronti di un insegnante della Scuola Media “Carlo Levi” di Maniace. L’occasione si è presentata nel corso  dell’omelia conclusiva della festa patronale di S. Sebastiano, momento in cui tutta la comunità maniacese si raccoglie per festeggiare il suo Patrono. “Incondizionato sostegno a quei genitori che hanno alzato la testa per protestare contro chi è imputabile di un arrivo ritardato, e ripetuto a scuola – ha detto il parroco – Queste persone, hanno difeso i diritti dei loro figli, e di tutti gli abitanti di Maniace”. Poche parole, ma che tutta la Comunità di Maniace ha raccolto. Padre Galati, infatti, è per i maniacesi un persona molto vicina e carismatica che li ha sempre guidati e consigliati, e lo schierarsi a favore di chi, con un esposto ha portato alla luce la vicenda della professoressa che non rispetta il “Patto di corresponsabiltà”, giungendo in ritardo e usando il cellulare in classe, è ormai diventato un caso nel piccolo Comune- Adesso tutti, compreso padre Galati che ha espresso la sua opinione, si aspettano che la vicenda venga chiarita e risolta definitivamente. LUIGI SAITTA Fonte “La Sicilia” del 27-01-2016