MANIACE: ALLEVATORE 38 ENNE FERITO DA COLPI DI ARMA DA FUOCO

IMG_0823Continuano gli episodi di cronaca nera a Maniace. Infatti, dopo quelli dei giorni scorsi, con un furto all’Istituto Alberghiero, e un grave atto di intimidazione contro un ingegnere che lavora al Comune di Maniace, stavolta la cronaca si arricchisce di un nuovo episodio alquanto misterioso e pericoloso per fortuna senza gravi conseguenze. L’episodio in questione è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri. Un 38 enne allevatore del luogo, già noto alle forze dell’ordine per dei precedenti, mentre era nei suoi terreni in campagna, è stato raggiunto da dei pallini piccoli che lo hanno colpito alla coscia destra, all’anca e alla spalla destra, non si conosce il numero di colpi esplosi, anche se sembra che siano stati tre, sparati da un’arma di piccolo calibro. I proiettili, che non hanno leso organi vitali, sono tutti usciti , non provocando ferite che potevano essere letali.  Il 38 enne, è stato portato dall’ambulanza del 118 di Maniace all’ospedale di Bronte, dove le ferite, non gravi, dopo essere state visionate e medicate, sono state dichiarate guaribili in quindici giorni. Indagini sono in corso da parte dei carabinieri di Maniace, e dalla Compagnia carabinieri di Randazzo. A Maniace, dopo un periodo di relativa tranquillità, ultimamente si sta verificando un escalation di atti criminosi, che destano preoccupazione anche fra gli stessi residenti. Negli anni passati, diverse sparatorie sono avvenute nel paese, anche con delle vittime, è la paura maggiore di tutti, e che si inneschi un nuovo periodo di atti criminosi. LUIGI SAITTA Fonte “La Sicilia” del 29-02-2016