“HUMUS PER LA BIOSFERA”: SECONDA FASE PROGETTUALE A PIENO RITMO TRA COMPOSTAGGIO E LABORATORI SULLA FERTILITA’ DEL SUOLO

Le Giacche Verdi Bronte, in sinergia con la Fondazione Manfred-Hermsen-Stiftung e con il supporto del programma EUKI del Ministero Tedesco BMWK, promuove da agosto 2021 ad agosto 2023 il progetto agricolo-ambientale “Humus per la Biosfera”. Il progetto si svolge nell’area delle Terre della Biosfera, su cui da tempo si lavora per un riconoscimento come area MaB UNESCO e vedrà coinvolti nelle scuole primarie circa 3000 studenti. Al contempo, con il supporto scientifico dell’Università di Catania (Di3A) hanno luogo azioni sperimentali di agricoltura rigenerativa, che mirano a incrementare l’humus presente nel suolo e contrastare gli effetti dei cambiamenti climatici. Per ciò che concerne l’educazione ambientale, dopo la prima fase dedicata alle lezioni in classe, adesso è il turno delle attività all’esterno: lo staff delle Giacche Verdi e i volontari internazionali del programma Erasmus ospitati dall’associazione ambientalista hanno costruito con gli studenti delle compostiere che serviranno a produrre humus fertile da riutilizzare negli spazi verdi delle scuole. Inoltre, in diverse postazioni, i bambini hanno potuto apprendere l’importanza dei lombrichi e dei microrganismi che popolano il suolo e provvedono alla sua fertilità, e il ruolo cruciale della tutela della biodiversità per il pianeta.

Attualmente la seconda fase di incontri didattici all’aperto si è conclusa a Calatabiano, Mascali, Piedimonte, Adrano e Biancavilla, a stretto giro di posta avranno luogo gli incontri con le scuole di Bronte e Maletto. Grande soddisfazione sia da parte degli studenti, entusiasti di apprendere e realizzare con le proprie mani i laboratori proposti, sia da parte degli insegnanti che ancora una volta hanno collaborato a pieno regime con le Giacche Verdi Bronte affinché la cultura ambientalista sia sempre più diffusa tra le giovani generazioni. Al termine dell’anno scolastico il progetto “Humus per la Biosfera” proseguirà con ulteriori sperimentazioni agricole e incontri tematici dedicati al compostaggio di comunità, rivolti ai Comuni dell’area.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.